rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Bassano del Grappa

Da caldaista a Romeo, passando per X Factor: la prima volta di Davide

Mercoledì e giovedì va in scena all'Arena di Verona il kolossal musical "Romeo e Giulietta", prodotto da David Zard. Protagonista Davide Merlini, di Bassano, Vicenza, terzo classificato lo scorso anno ad X Factor

Non è cambiato, Davide Merlini: mantiene la sua cifra da "bravo ragazzo di provincia", senza escludere che lo faccia su suggerimento di quella gran volpe di Simona Ventura, sua Pigmalione. "Sono arrivato ieri mattina, entrando qui dentro mi sono veramente scese la lacrime dall'emozione". Davide ex caldaista di Bassano, passato per X Factor, è il giovane talento che questa sera debutta all'Arena di Verona nel musical "Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo" di David e Clemente Zard. 

ROMEO Tratto dalla tragedia-capolavoro di William Shakespeare, lo spettacolo musicale è composto dal francese Gérard Presgurvic e diretto nella versione italiana da Giuliano Peparini. Un kolossal, per ammissione dello stesso produttore ("il più grande spettacolo mai allestito in Europa"), che ha affidato il ruolo di Romeo al 21enne vicentino di San Zeno di Cassola (che pur abitando a poche decide di km da Verona non aveva mai messo piede in Arena) e la parte della tragica innamorata ad un'altra star del piccolo schermo, la 19enne Giulia Luzi, nota per aver partecipato alla fiction 'I Cesaroni'. "Non c'ero mai entrato in Arena - confessa Merlini - non l'avevo mai vista. Salire sul palco, vedere tutti questi posti, lo spazio enorme, è un'emozione grandissima". Il nuovo Romeo ha perso la cadenza veneta, "merito di tanta scuola di dizione" conferma Merlini, che spera adesso di limitare il timbro della parlata dialettale nei nei suoi prossimi impegni di spettacolo. Un esordio che si annuncia ricco di effetti speciali, che stimolano Davide Merlini, dopo il terzo posto al talent televisivo: "Bisogna chiedere a David Zard perché mi è stato affidato un ruolo così importante, perché mi ha scelto. Mi sento un po' Romeo anche nella vita. Comunque la mia vera Giulietta è a casa".

GIULIETTA Al suo fianco, nei panni della tragica innamorata resa celebre dal Grande Bardo, un'altra giovane star della tv, Giulia Luzi, resa famosa dalle interpretazioni ne "I Cesaroni" e "Un medico in famiglia". "C'è parecchia tensione - racconta -, stiamo cominciando a capire quello che stiamo per fare. Non che non ce ne fossimo resi conto, ma una volta arrivati qui dentro, in un'Arena di Verona così carica di storia, cambia tutto". Al contrario del suo partner, Giulia aveva già visitato i luoghi della tragedia shakespeariana che hanno eletto Verona città dell'amore. "Ho visto molte volte la casa di Giulietta. Certamente girare tra gli arcovoli dell'Arena mette un po' di agitazione, abbiamo visto bene le entrate ed i posti in cui ci muoveremo". "Alla fine vince l'amore - conclude Giulia - e possiamo dire che questa rivalità tra Montecchi e Capuleti scompare".


LO SHOW Sul palco si alterneranno 45 artisti, oltre 30 ballerini e acrobati, per più di 200 costumi disegnati appositamente per la rappresentazione nel debutto italiano del kolossal che nel mondo ha già conquistato 9 milioni di spettatori e adesso va alla conquista dell'Italia. Stasera e domani le due date all'Arena, il 17 ottobre al Gran Teatro di Roma. Presente allo spettacolo nell'anfiteatro scaligero vi sarà anche un gruppo di operai della 'Riva Acciaio' di Verona, uno degli stabilimenti rimasti chiusi 18 giorni per la vicenda del gruppo Riva, ai quali David Zard aveva promesso che avrebbe donato alcuni biglietti omaggio per assistere al musical.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da caldaista a Romeo, passando per X Factor: la prima volta di Davide

VicenzaToday è in caricamento