Cronaca

Prostitute, l'ex questore si sfoga su Fb: "Non si spostano neanche con cannonate

Dario Rotondi, assessore alla Sicurezza ed ex questore di Vicenza, ha affidato alla sua pagina sul social network il suo allarme sul problema prostituzione: "La politica deve darci più armi giuridiche"

"Non si spostano neanche con le cannonate". E' lo sfogo su Facebook dell'assessore alla Sicurezza di Vicenza, Dario Rotondi, ex questore ed ora a capo della polizia locale berica, sul probelma della prostituzione nel centro abitato della città. A poco, quindi, sono servite le "zone rosse" di Achille Variati.
 
SONDAGGIO: PROSTITUZIONE, QUALE SOLUZIONE?
ORDINANZA PROROGATA AL 31 OTTOBRE

VERBALI NON PAGATI "Tra qualche giorno devo ricevere l' ennesimo cittadino furibondo che abita a Via Verona e protesta per le prostitute sotto casa. Cosa gli rispondo? Che la polizia locale ce la mette tutta ma che non basta mai? Che in un anno vengono fatti oltre 1.000 verbali alle prostitute, di cui solo due pagati, ma che non c'è verso di farle sloggiare definitivamente?" scrive Rotondi, che incalza "O che nella mia ultima uscita notturna con un equipaggio della polizia locale (molto bravi!) ho avuto la infelice idea di chiedere ad una prostituta che "lavora" all' altezza di Via dei Mille e non si sposta nemmeno con le cannonate, perchè non andasse in una zona priva di abitazioni. La risposta, ironica al limite della provocazione, è stata che non aveva alcuna voglia di pagarsi il taxi".


LA POLITICA "La mia opinione - conclude l'assessore - è che qualcosa si sta muovendo a livello politico ma soltanto tra le terze o quarte file dei partiti. Prima o poi ce la faremo ad avere qualche arma (giuridica) in più? Credo di sì, ma il compito di tutti deve essere quello di far salire il livello di consapevolezza politica sul problema prostituzione"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostitute, l'ex questore si sfoga su Fb: "Non si spostano neanche con cannonate

VicenzaToday è in caricamento