Maltempo in Veneto, il Governo: "Stop alle tasse nelle zone disastrate"

Dopo l'appello del governatore del Veneto Luca Zaia arriva il primo segnale di aiuti fiscali da Roma. Ad annunciarlo Il viceministro dell’Economia Laura Castelli (M5S) con un post su Facebook

Foto pagina Facebook Meteo Altopiano di Asiago

Stop alle tasse e alle cartelle esattoriali per gli abitanti delle zone colpite dal maltempo in Liguria e in Veneto, quindi anche nel vicentino con la devastazione dei boschi - con una cifra stimata di 300mila alberi caduti - che ha messo in ginocchio l'Altopiano di Asiago. Ad annunciarlo con un post su Facebook il viceministro dell’Economia Laura Castelli (Movimento 5 Stelle) dopo la riunione con il premier Giuseppe Conte e la Protezione Civile. 

LE INIZIATIVE PER LE POPOLAZIONI COLPITE

«Alcune aree del Paese, in particolare in Liguria e Veneto, a causa del maltempo stanno vivendo ore drammatiche con centinaia di famiglie e aziende in grande difficoltà e intere zone letteralmente devastate. Il lavoro straordinario che stanno svolgendo Protezione civile e vigili del fuoco, che ringraziamo per la grande professionalità e per essere al fianco dei sindaci e dei cittadini, è fondamentale per affrontare la prima emergenza», ha sottolineato Castelli, aggiungendo: «Ritengo che terminata la prima fase di grande criticità, sia necessario d’intesa con gli enti locali e in particolare con le Regioni più colpite mettere in campo misure straordinarie per venire incontro al dramma che stanno vivendo alcune aree del Paese e fare in modo che il ritorno alla normalità sia il più veloce possibile. La sospensione degli obblighi fiscali così come delle azioni di riscossione per questi territori sono una misura prioritaria che deve essere accompagnata da un sostegno finanziario per rimettere in piedi la rete dei servizi e delle infrastrutture»

Nei giorni scorsi il governatore del Veneto Luca Zaia aveva inviato una informativa
dettagliata al presidente del Consiglio Giuseppe Conte sui danni subiti dal Veneto - stimati approssivatimante in un miliardo di euro - per l’ondata di maltempo  del 28 ottobre con la richiesta di un provvedimento per agevolare i cittadini. E venerdì sera, dopo una conference cal tra il Governo e i governatori Zaia, Toti (Liguria) Fedriga (Trentino Alto Adige) il premier Conte e il sottosegretario Giorgetti hanno assicurato l'adozione di ogni provvedimento necessario. 

Nel frattempo l'ultimo avviso della Protezione Civile parla di un graduale miglioramento delle condizioni meteo sulla regione Veneto. Lo stato di preallarme durerà fino alle 14 di sabato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Investito in bici dal rimorchio di un camion: gravissimo 14enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento