rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca Laghetto / Via Sant'Antonino

Vicenza si illumina di meno ma "al Dal Molin è sempre giorno"

Oggi la città dedica l'intera giornata al risparmio energetico ma i no base pubblicano le foto del cantiere dell'insediamento militare usa, illuminato anche di notte: "Tanto paghiamo noi quasi metà bolletta"

Nella giornata mondiale dedicata al risparmio energetico, i No dal Molin denunciano "il disprezzo dei generali statunitensi verso la comunità vicentina, racchiuso anche in centinaia di lampioni accesi giorno e notte nel cantiere". M'ILLUMINO DI MENO: IL PROGRAMMA A VICENZA

"Nonostante la base sia ancora vuota, l'illuminazione dell'area è impressionante, in barba ai regolamenti comunali per limitare l'inquinamento luminoso e al tanto decantato risparmio energetico. Tanto, a pagare il 41% delle bollette ci pensano i cittadini italiani" scrivono in una nota, corredata di foto.

Alla base usa è sempre giorno (foto No dal Molin)



"Da mesi il cantiere è illuminato giorno e notte. E per fortuna che la nuova realizzazione statunitense avrebbe dovuto essere all'avanguardia nella tutela ambientale: spreco d'energia, inquinamento luminoso, danni alla falda e al sistema idrogeologico: la nuova base è un pugno nell'occhio dei vicentini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza si illumina di meno ma "al Dal Molin è sempre giorno"

VicenzaToday è in caricamento