rotate-mobile
Cronaca Crespadoro

Crespadoro, profughi in sciopero, Forza Nuova: "Tutti a casa"

Dopo lo sciopero della fame di 23 profughi dura reazione di Forza Nuova:"Gli immigrati arrivati a Crespadoro devono fare le valigie e tornare nei loro Paesi natii"

"Gli immigrati arrivati a Crespadoro devono fare le valigie e tornare nei loro Paesi natii" Ha detto Daniele Beschin coordinatore di Forza nuova. La dura presa di posizione  arriva dopo la diffusione della notizia che dieci richiedenti asilo abbiano iniziato, e concluso dopo l'intervento del sindaco, uno sciopero della fame. I 23 migranti, ospitati in una contrada a Durlo, l'amentano di essere isolati. Senza internet e senza la possibilità di fare qualcosa durante le loro giornate.

 "Non si è mai assistito in nessuna parte al mondo, a persone che, scappando da presunte guerre, si lamentano per l'assenza di aree di gioco, negozi e connessione internet.- ha spiegato Beschin - Non possiamo immaginare che ci sia gente che scappa dalle bombe e poi arriva qui a lamentarsi per gli spaghetti al sugo,siamo di fronte ad una pagliacciata senza precedenti che ha come unici responsabili il prefetto Eugenio Soldà e coloro che come la cooperativa "Corallo", hanno fatto dell'immigrazione clandestina un business. E' evidente infatti che siamo di fronte a persone maleducate,irrispettose e arroganti destinate a creare non pochi problemi alla nostra comunità." 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crespadoro, profughi in sciopero, Forza Nuova: "Tutti a casa"

VicenzaToday è in caricamento