Fuga di monossido, 7 intossicati tra cui una neonata

Tragedia sfiorata per un soffio nella serata di lunedì. Un'intera famiglia è finita in ospedale. Una caldaia difettosa la probabile causa dell'intossicazione

Un'intera famiglia di sette persone, di origine serba, è finita in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio. È questo il bilancio dell'incidente domestico avvenuto lunedì sera verso le 23 in un'abitazione in via Bassano a Creazzo. A dare l'allarme  il padre di una bambina di circa 7 mesi che si è accorto delle condizioni dei famigliari e in particolare di una signora anziana svenuta a terra.

Una tragedia sfiorata. Le esalazioni letali, inodori, sono probabilmente uscite da una caldaia diffettosa. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco, per la messa in sicurezza della casa e le rilevazioni del caso, e il 118 che ha portato tutti al San Bortolo. La signora anziana presentava, in particolare, i sintomi più gravi di intossicazione. Tutti i componenti della famiglia sono comunque fuori pericolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

Torna su
VicenzaToday è in caricamento