menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Costretta a dormire fuori casa, picchiata e minacciata di morte: a processo

Terminate le indagini è stato chiesto il rinvio a giudizio per un 30enne di origini campane accusato di aver maltrattato più volte l'ex moglie anche facendola dormire in macchina

Avrebbe chiuso l’ex moglie fuori di casa tutta la notte e l’avrebbe anche minacciata di morte: come riporta Il Giornale di Vicenza sarebbero andati avanti per una anno i maltrattamenti in famiglia ai danni della donna 29enne e per questo, terminate le indagini, dovrà risponderne ora in un processo.

ESCE CON LA MADRE, IL MARITO LA MINACCIA CON UN COLTELLO

Ad essere accusato un operaio di origini campane, 30enne, all’epoca dei fatti sposato proprio con la donna e domiciliato nel comune vicentino. Secondo quanto emerso, in una circostanza l’uomo l’avrebbe anche spinta contro un mobile, ferendola. Il 30enne operaio, che respinge con forza le accuse, si dovrà presentare in tribunale il prossimo novembre per difendersi dalle accuse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento