Coronavirus, 190 controlli in città: polizia locale denuncia 9 pedoni

E il sindaco vieta le piste ciclopendonali a chi non si sposta per necessità, ma anche l'utilizzo delle panchine pubbliche e l'ingresso negli orti urbani

Sono 190 gli accertamenti svolti dalle pattuglie della polizia locale ieri, giovedì 19 marzo, sul rispetto delle disposizioni per contenere la diffusione del Covid-19. Ad essere controllati sono stati i conducenti di 118 veicoli, 11 persone a piedi e 61 tra esercizi pubblici e attività commerciali. Per nove persone, tutte a piedi, su 11 controllate, è scattata la denuncia in quanto circolavano sul territorio senza una valida giustificazione.

Nel dettaglio, due giovani sono stati sorpresi dagli agenti in via Gandhi insieme con altre tre persone, fuggite alla vista degli agenti. Analoga situazione quella accertata in via Piccoli: tre giovani erano seduti su una panchina incuranti dei divieti posti dal decreto ministeriale. Altre quattro persone sono state sorprese, infine, in altre zone della città, fuori dalla propria abitazione mentre passeggiavano senza una valida giustificazione.

Tutti e nove sono stati segnalati per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità come previsto dall’articolo 650 del codice penale. Nel frattempo il sindaco di Vicenza Francesco Rucco introduce nuovi divieti che avranno valenza fino al 3 aprile. Per chi non osserva quanto prescritto è prevista la denuncia penale.

«Non sono decisioni che prendo a cuor leggero .- ha commentato Rucco – ma la gravità della situazione richiede massimo rigore a tutela della salute di tutti i cittadini, a partire dai più fragili. Mi auguro che questa ordinanza venga compresa e immediatamente rispettata, insieme a tutte le altre disposizioni già in vigore. Dico fin d'ora che anche nel fine settimana ci saranno controlli rigorosi e denunce. I dispositivi come le mascherine sono utili. Restare a casa invece è essenziale».

Nel dettaglio, il sindaco ha stabilito di consentire la circolazione ai velocipedi e l’accesso e il transito dei pedoni sulle piste ciclopedonali presenti nell’intero territorio comunale solo ed esclusivamente per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o motivi di salute. Ha inoltre vietato l’utilizzo di tutte le panchine che si trovano nelle piazze, nei giardini, nelle aree verdi, lungo le strade e in qualsiasi altra area pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine ha vietato l’accesso a tutti gli orti urbani e, in particolare, a quelli di via Baracca, stradella della Rotonda, via Fratelli Bandiera e di via Adige. Nel fine settimana auto della polizia locale e della protezione civile gireranno per la città con megafoni per ricordare ai cittadini l'obbligo di evitare spostamenti non necessari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Uomini e donne, un vicentino alla corte di Gemma: tra baci "umidi" e "massaggi"

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Schianto nella notte, l'auto si cappotta più volte: muore un 21enne

  • Alto Vicentino nella morsa del maltempo: grandine e raffiche di vento

  • Dramma della disperazione per una mamma: il figlio 15enne la salva da un gesto estremo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento