Cronaca

In 15 a consumare ai tavoli del bar dopo le 21: tutti multati

Weekend di controlli da parte dei carabinieri del comando provinciale con pattuglie nei centri comunali, ai caselli autostradali e sulle principali arterie

A Noventa Vicentina i carabinieri sono intervenuti, verso le 21 di sabato, presso un esercizio pubblico dove si trovavano ancora una quindicina di persone sedute ai tavoli, intente a consumare. Nella circostanza, alla titolare è stata contestata la violazione relativa alla mancata sospensione dell’attività di somministrazione agli avventori, con l’immediata chiusura del locale; ai clienti intenti a consumare, identificati nell’esercizio, sono state contestate altrettante sanzioni amministrative. L'episodio si inserisce nel servizio straordinario di controllo del territorio da parte dei militari nelle serate di venerdì e sabato, con pattuglie all'interno dei comuni ma anche con il presidio capillare dei caselli autostradali della provincia e delle principali vie di comunicazione.

L’attività  - promossa anche a seguito di alcuni episodi di assalto alle colonnine dei distributori, avvenuti nelle scorse settimane in provincia - ha avuto principalmente scopo preventivo, finalizzato a contrastare, appunto, episodi di criminalità predatoria, sia nei confronti di abitazioni private che all’indirizzo di aziende, attività commerciali ovvero istituti di credito, intercettando autovetture sospette e persone di interesse operativo sul territorio provinciale. All’articolato servizio hanno preso parte, complessivamente nelle quattro serate, 34 pattuglie delle compagnie carabinieri della provincia.

Le forze in campo hanno permesso di sottoporre a mirato controllo le principali uscite dei caselli autostradali, procedendo  inizialmente ad accurata  verifica  le autovetture e i relativi occupanti che dalle sede autostradale si immettevano nel territorio provinciale. Successivamente, le pattuglie hanno svolto una intensa vigilanza dinamica del territorio, operando specifici controlli nelle zone industriali e nelle aree residenziali periferiche più esposte alla commissione di furti, per poi dispiegarsi nuovamente ai caselli autostradali e sugli snodi viari strategici per intercettare possibili soggetti di interesse che stessero cercando di allontanarsi dal territorio provinciale. L’intero servizio ha permesso, nel complesso, il controllo di 190 veicoli e la sottoposizione a verifica di oltre 330 persone, di cui 105 stranieri22 sono state le verifiche a carico di persone sottoposte a misure (di prevenzione/alternative alla detenzione). Una decina i controlli nei confronti di esercizi pubblici.

Nel contesto del servizio dell’ultimo fine settimana, oltre all'operazione di Noventa Vicentina, i carabinieri hanno proceduto all’esecuzione della misura cautelare in carcere nei confronti di P.F., 38enne residente a Cassola, disposta a seguito delle numerose violazioni della misura degli arresti domiciliari a cui era sottoposto, poiché ritenuto responsabile di furto in abitazione avvenuto a Bassano nel maggio 20. I militari della stazione di Bassano hanno invece segnalato alla Prefettura di Vicenza un 32enne marocchino del luogo, sorpreso con alcuni grammi di sostanza stupefacente.

Altro arresto è stato effettuato dai carabinieri della tenenza di Montecchio Maggiore: i militari hanno individuato e dato esecuzione al provvedimento di detenzione domiciliare a carico di G.D., 41enne originario di Palermo, residente a Sovizzo, il quale deve scontare una pena di sei mesi per un furto aggravato di cui si era reso responsabile alcuni anni or sono. Infine i militari, a seguito di un intervento operato a Creazzo, hanno proceduto anche alla denuncia a piede libero nei confronti di un 45enne del luogo per percosse; l’uomo, nel corso di un diverbio avvenuto per futili motivi con la ex moglie, la strattonava facendola rovinare a terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 15 a consumare ai tavoli del bar dopo le 21: tutti multati

VicenzaToday è in caricamento