rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Coronavirus, 90 tamponi nel Vicentino: zero contagiati

Il dato aggiornato rilasciato dalle autorità sanitarie nella mattinata di martedì. Manifestazioni sospese fino al primo marzo. In città e provincia divieto assoluto per i locali di qualsiasi tipo di evento: si rischia la denuncia

L'ultimo bollettino rilasciato dal Comune di Vicenza e che riguarda l'Ulls 8, quindi la città di Vicenza e la sua provincia, porta notizie positive per quanto riguarda il COVID-19, dopo il risultato sul tampone del 60enne di Albettone.

Negli ultimi tre giorni, tra gli ospedali di Noventa e Vicenza, sono stati effettuati 90 tamponi su altrettante persone, trenta al giorno. Tutte le analisi hanno dato risultato negativo, anche se, alcuni risultati (una minima parte) devono ancora pervenire.  

Per quanto rigurda invece le disposizioni per far fronte all'emergenza sanitaria, il Comune di Vicenza, recependo l'ordinanza Regionale, ha rimarcato il fatto che nessun esercizio commerciale, fino al 1 marzo, può organizzare eventi nel territorio comunale; eventi di qualsiasi genere. Il rischi, se si tragredisce, è di incappare in una denuncia penale. Tutte le manifestazioni, compresa la marcia della pace prevista per venerdì, sono quindi annullate.

I bar e i locali possono comuqnue rimanere aperti mentre discoteche, locali notturni e cinema devono restare chiusi. In città non è prevista la sospensione di mercati centrali e rionali così come rimane aperto il mercato coperto ortofrutticolo. 

Per quanto rigurda lo sport, oltre al rinvio delle partite del Lane (Vicenza-Piacenza prevista per mercoledì e Reggiana-Piacenza per lunedì), sono vietate le manifestazioni sportive ma le piscine e gli impianti possono restare aperti per allenamenti. 

Sul fronte dei servizi comunali, tutti regolarmente aperti, l'assessore alle risorse umane ha ricordato: “A tutto il personale già ieri sono state trasferite le precauzioni da adottare ed è in corso la distribuzione delle soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani. Rileviamo che i cittadini stanno responsabilmente limitando l'accesso ai servizi, tanto che l'affluenza registrata in questi due giorni è inferiore rispetto a quella ordinaria”.

Per chi avesse comunque necessità di accedere a un servizio comunale, l'assessore ha rinnovato l'invito a prenotare un appuntamento online e ha ricordato che per informazioni sulle disposizioni prescritte dall'ordinanza è possibile contattare telefonicamente l'Urp, ufficio relazioni con il pubblico, che risponde in via straordinaria dalle 9 alle 18.30 almeno fino a giovedì (0444221360).

Infine, per quanto riguarda la mostra Ritratto di donna in Basilica palladiana, chiusa come tutti i musei fino al 1 marzo, l'assessorato alla cultura ricorda che coloro che hanno acquistato un biglietto online per le date dal 24 febbraio al 1 marzo incluso possono richiedere un rimborso inviando una mail a segreteria@mostreinbasilica.it e possono procedere ad un nuovo acquisto, mentre i gruppi possono chiedere il rimborso o lo spostamento della data contattando il call center al numero 0444 326418 o inviando una mail a biglietteria@mostreinbasilica.it 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 90 tamponi nel Vicentino: zero contagiati

VicenzaToday è in caricamento