Coronavirus, aumentano i casi nel Vicentino: 5 ricoveri al San Bortolo

L'ultimo bolletino diffuso dalla Regione parla di 360 casi di positività in Veneto, con sei morti. Aumentano i contagi anche sul territorio berico. Aumentati i posti letto negli ospedali per affrontare l'emergenza: 28 al San Bassiano e 12 al San Bortolo

Le tende allestite all'esterno dell'ospedale di Santorso

AGGIORNAMENTO ALLE 12

La Regione del Veneto, nell’ambito delle azioni legate all’emergenza “Coronavirus”, ha disposto l’incremento di 534 posti letto complessivi in tutte le aziende sanitarie del territorio e presso le aziende ospedaliere di Padova e Verona. I nuovi posti letto aggiuntivi sono suddivisi tra la Terapie Intensive ed i reparti di Pneumologia (Ospedali Hub) e Malattie Infettive.

Per quanto riguarda l'Ulss 7 Pedemontana, sono 4 i posti letto aggiunti nella Terapia intensiva dell'ospedale di Bassano Del Grappa, 4 in Pneumatologia del medesimo presidio ospedaliero e 20 nel reparto di Malattie Infettive. Nell'Ulss 8 berica sono invece 12 i posti letto aggiunti in Pneumatologia .

AGGIORNAMENTO ALLE 11

Salgono a 360 i casi positivi al Coronavirus registrati in Veneto, con sei morti. E' questo l'ultimo dato che arriva dalla Regione Veneto, aggiornato alle 8 di mercoledì.

 I ricoverati sono 99 (+18), di cui 23 sono in terapia intensiva (+4), e con 9 dimissioni. Si registra rispetto a martedì un morto in più all'ospedale di Venezia; altri due morti sono valutati per cause diverse dal Coronavirus.

L'area più colpita è quella di Treviso e provincia, con 93 casi, invariati rispetto a martedì, che supera il focolaio di Vo' Euganeo, con 90 casi in aumento (+1) rispetto a ieri. Seguono Padova escluso Vo' (58, +16), Venezia escluso Mirano (53, +6), il focolaio di Verona (22, +4), quello di Limena (14), Vicenza (11, +2), il focolaio di Mirano (7), Belluno (4) e Rovigo (3, +2). Altri tre casi (-3) sono in corso di assegnazione. 

AGGIORNAMENTO ALLE 9

Sono 333 i casi di contagio da Coronavirus confermati in Veneto. Questo il dato diffuso nella serata di martedì dalla Regione Veneto. I pazienti ricoverati sono 81, 28 dei quali in cura all'azienda ospedaliera di Padova. Dei 26 nuovi casi, 11 riguardano il focolaio di Treviso, 4 di Vicenza, 1 di Vo', 1 di Verona, 5 di Venezia e 1 di Mirano, mentre per 3 è in corso l'assegnazione epidemiologica.

Nello specifico, secondo l'ultimo bollettino emesso dall'Ulss 7 Pedemontana, dei 44 tamponi eseguiti 2 sono risultati positivi nell'area territoriale dell'Alto Vicentino. Positività ricollegate ai cluster di Emilia Romagna e Lombardia che riguardano persone residenti nel Comune di Breganze, come segnalato dal primo cittadino, persone esterne al territorio ma ricoverate nel presidio ospedaliero di Santorso e residenti a Schio, ma in quest'ultimo caso poste semplicemente in isolamento fiduciario.

La positività registrata al nosocomio di Santorso ha fatto scattare un alert di massa in quanto 60 operatori ospedalieri, tutti asintomatici, sono stati messi in Sorveglianza domiciliare a seguito dei contatti con un paziente ricoverato nei giorni scorsi per altra patologia e risultato positivo al tampone.

"L’attività sanitaria è in fase di rimodulazione per dare priorità all’assistenza ai degenti e alla gestione delle emergenze - spiega in una nota l'Ulss 7 Pedemontana - Solo 4 gli altri degenti venuti a contatto con il paziente, tutti asintomatici. Il tampone effettuato su un paziente ricoverato dal 13 febbraio nella Neurologia di Santorso per altra patologia è risultato positivo al coronavirus: in attesa della conferma da parte dell’Istituto Superiore di Sanità, la Direzione dell’ULSS 7 Pedemontana a scopo precauzionale ha disposto la sorveglianza domiciliare per circa 60 operatori sanitari (medici, infermieri, operatori socio-sanitari, tecnici) venuti a contatto con lui. Tutti al momento risultano asintomatici. La sorveglianza è stata estesa anche a 4 degenti con cui il paziente ha condiviso la stanza negli ultimi giorni, anch’essi asintomatici".

"Il paziente, maschio, di circa 60 anni, residente in Lombardia e domiciliato nel Vicentino - spiegano - è stabile ed già stato trasferito all’ospedale Negrar di Verona. Le indagini epidemiologiche sono in corso ma la fonte del contagio pare essere il cluster già noto in Lombardia".

"Alla luce della temporanea carenza di personale venutasi a creare - concludono - la Direzione sta rimodulando le attività al fine di garantire l’assistenza ai degenti e la gestione delle urgenze, con la possibilità di rimandare prestazioni non urgenti e con l’eventuale supporto degli ospedali limitrofi".

Per chi fosse stato all'ospedale di Santorso e avesse dei dubbi su un possibile rischio contagio, contatti il numero verde 800462340 attivato dalla Regione Veneto per assistere e informare i cittadini sui comportamenti da tenere da parte delle persone che temono di essere entrate in contatto con virus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi a Vicenza

  • Bonus Bici e Monopattini 500 euro: tutte le informazioni

  • Esce di strada e fa un volo di 50 metri: gravissimo ciclista 

  • Assalto in villa, banda tiene sotto scacco un'intera famiglia: bottino da migliaia di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento