Controllo del territorio: i carabinieri denunciano tre persone per furto, spaccio ed evasione

Il bilancio dei risultati investigativi ottenuti dai militari di Bassano negli ultimi giorni

I carabinieri hanno rintracciato e denunciato in stato di libertà per il furto complessivo di tre biciclette K.R., italiano 53enne, vecchia conoscenza dei militari dell’Arma. I tre eventi, si sono verificati il 25 e 29 giugno ed il 7 luglio scorsi, tutti in centro a Bassano. L’uomo, tramite le immagini della videosorveglianza, è stato riconosciuto dai carabinieri e e le biciclette tutte ritrovate e riconsegnate ai legittimi proprietari.

La sezione radiomobile ha poi sottoposto a un controllo due persone che avevano attirato la loro attenzione, due giovani che si erano incontrati per poi subito allontanarsi con un atteggiamento piuttosto guardingo. Fermati entrambi, su N.M., 19enne italiano di origini marocchine, sono stati trovati 0,17 grammi di marijuana e circa 27 grammi di hashish. Sull’altro giovane, run minorenne, veniva trovata una dose di marijuana pari  0,8 grammi. Lo stupefacente è stato sequestrato e l’italo marocchino denunciato all’A.G. per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente ed il minore segnalato al Prefetto di Vicenza.

Sempre un equipaggio del radiomobile bassanese, durante un controllo nei pressi del centro di Bassano, hanno fermato Z.M., italiano 25enne. Il giovane, vista anche l’evidente agitazione, è stato sottoposto a perquisizione e trovato in possesso di 3,32 grammi di marijuana che veniva sequestrata ed il fermato segnalato al Prefetto di Vicenza per uso personale di stupefacente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, nella giornata di mercoledì, una gazzella dei carabinieri procedeva a controllare D.K., marocchino 39enne, sottoposto agli arresti domiciliari. L’uomo, sottoposto ad un controllo presso la sua abitazione, non veniva trovato. Successivamente rintracciato, ha riferito che si era recato a trovare un parente in ospedale, come autorizzato dall’A.G.. Ma ai militari questa cosa non risultava e rapidamente hanno accertato e fatto presente all’interessato che quel permesso valeva per un solo giorno e che già lo aveva usufruito nella giornata precedente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Strano ma vero: rapporto troppo focoso, trentenne si frattura il pene

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento