menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocktail a domicilio in piena notte e ubriachi al volante: i trasgressori del Dpcm

Tre le persone controllate nella tarda serata di sabato dagli agenti Polizia locale nordest vicentino. Due erano in transito senza comprovata motivazione, un terzo, dipendente di un bar della zona, ha mostrato di essere fuori per lavoro

Sabato sera, poco prima delle 23, una pattuglia della Polizia locale nordest vicentino ha intimato l'alt ad un'auto in transito su Zanè. Come disposto dal Dpcm gli agenti hanno appurato che il conducente si trovasse alla guida per comprovati motivi di lavoro, necessità e salute per lo spostamento. Ma così non era.

Il conducente, 30enne di Thiene, non è riuscito a dare motivazioni credibili e ha mostrato segni di alterazione da presunta assunzione di alcolici. L'esame dell'etilometro ha confermato l'abuso di alcol, di oltre 4 volte il consentito. Il 30enne è stato dunque denunciato ed è scattato il ritiro della patente ai fini della revoca. Per la violazione alla normativa anti-Covid è stata elevata nei suoi confronti una multa di 400 euro.

Analoga situazione a Sandrigo, in via della Repubblica, dove alle 23 di sabato è stato sorpreso in transito senza comprovata motivazione.

Infine a Thiene, in via dell'Autostrada, intorno alle 2, il dipendente di un bar della zona è stato sorpreso mentre effettuava cocktails a domicilio. In questo caso l'uomo ha mostrato anche la proria busta paga, e ha potuto quindi dimostrare di essere in circolazione per "comprovati motivi di lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Veneto resta zona arancione

social

Frittelle veneziane: scopri la storia e la ricetta originale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento