rotate-mobile
Cronaca Chiampo / tonini

Chiampo, bambino rimane incastrato con la testa nel cancello

I vigili del fuoco sono intervenuti per salvare un bambino rimasto incastrato nelle sbarre del cancello di casa. Al momento dell'incidente domestico il piccolo era in casa con la nonna

Situazione difficile a Chiampo giovedì mattina: un bambino è rimasto incastrato con la testa infilata tra le sbarre del cancello di casa.

L'incidente domestico è avvenuto alle 9.30 in via Tonini, il piccolo di soli tre anni era a casa con la nonna. Quando la donna è uscita in giardino e si è accorta che il nipotino non riusciva più a liberarsi dalla stretta e, senza sapere bene che fare, ha chiamato la figlia a lavoro. Nonna e madre hanno poi provato in tutti i modi a liberare il bimbo che, nonostante la giovane età, non ha mai pianto.

Dopo diversi tentativi  le due, però, sono state costrette a chiamare aiuto. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Arzignano che, studiata la situazione, hanno allargato le sbarre del cancello con la sola forza delle braccia fino a creare lo spazio per far uscire la testa del piccolo. Il bimbo non ha subito alcuna lesione. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiampo, bambino rimane incastrato con la testa nel cancello

VicenzaToday è in caricamento