rotate-mobile
Cronaca Cornedo Vicentino

Caso Palazzina-Spv: a dicembre il sopralluogo in galleria

Il giudice Rossi ha stabilito la data per l'accertamento tecnico nell'ambito della causa civile per i disagi lamentati dai residenti a ridosso dei cantieri della Superstrada pedemontana veneta lungo la Priabonese: per la prima volta tecnici e legali del comitato entrano nel traforo

Il 14 dicembre il perito incaricato dal tribunale di Vicenza entrerà nella galleria Spv in costruzione tra Malo e Castelgomberto. Il suo compito sarà quello di valutare se i lavori arrechino o possano arrecare in futuro disagi ai residenti della contrada Palazzina nel Comune di Cornedo Vicentino a ridosso della provinciale Priabonese: i quali avevano dato vita ad una causa civile dopo le innumerevoli doglianze di cui era stata messa a parte anche l'amministrazione comunale. La novità è giunta ieri 23 novembre a Borgo Berga in ragione della decisione assunta dal giudice Ludovico Rossi nell'ambito della causa civile intentata dagli stessi residenti alla Sis, il concessionario dell'opera.

Nel verbale della udienza di ieri il dottor Rossi descrive puntualmente le richieste indirizzate al perito del tribunale ossia l'ingegnere patavino Fiorenzo Meneghetti che quindi assume così l'incarico di consulente tecnico d'ufficio (in gergo Ctu). Al professionista incaricato si chiede infatti «se sia ancora in corso lo scavo della galleria» in costruzione nel cantiere della superstrada pedemontana veneta, meglio ota come Spv. Si chiede, ta le altre, di appurare se «al di sotto del fabbricato in cui sono collocati gli appartamenti di proprieta? dei ricorrenti o comunque in una zona da cui, tenendo conto della conformazione geologica dei luoghi, possa derivare un rischio concreto a breve-medio termine alla staticita? del fabbricato, descrivendone, in caso di risposta positiva, le modalita?».

Per l'avvocato padovano Giorgio Destro, che patrocina i residenti di via Palazzina, che da mesi lamentano disagi, rumori e vibrazioni così acuti ricorrere alla magistratura, «si tratta di un momento importante del procedimento». Per la prima volta infatti ai consulenti dei comitati che lamentano disagi e noie varie legate al cantiere (rispetto al quale peraltro è in corso anche una inchiesta della procura berica) è concesso di accedere alla pancia del tunnel. Poiché oltre al perito in galleria deve essere giustappunto garantita anche la presenza delle parti il 14 dicembre Destro sarà in sopralluogo con i suoi consulenti: un pool di specialisti coordinato dal consulente Marina Lecis. Ovviamente la controparte farà valere le sue ragioni. La Sis, ossia la società incaricata dalla Regione Veneto di realizzare la superstrada che dovrà connettere Montecchio Maggiore nel Vicentino a Spresiano nel Trevigiano, dirà chiaramente la sua. La stessa Sis infatti su questo versante può contare sugli avvocati Laura Fioravanti e Marilena Ratto le quali ieri erano state sostituite per l'occasione dall'avvocato Giacomo Bortoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Palazzina-Spv: a dicembre il sopralluogo in galleria

VicenzaToday è in caricamento