Caso Bachri, la madre: "Non so nulla, aspetto solo di partire"

Erica Masiero ha appreso da Il Giornale di Vicenza che il figlio sarebbe accusato di "tentato attentato": l'avvocato, Tony Chidiac, però smentisce

Karim Bachri e la madre, Erica Masiero (foto FB)

"Ho letto dell'accusa di "tentato attentato" questa mattina, non ne sapevo nulla. Conto solo le ore fino al 3 settembre quando salirò su quell'aereo che mi porterà a Beirut e a vedere Karim". 

Così Erica Masiero, madre del 24enne di Trissino detenuto in un carcere libico da circa sei mesi e di cui non si hanno notizie da almeno 8 settimane, a proposito della notizia pubblicata da Il Giornale di Vicenza sull'accusa a carico di suo figlio. La donna è assitita dall'avvocato Tony Chidiac che, in questi minuti, ha smentito che il capo di imputazione sia quello, anzi ribadisce che non c'è nessun capo di imputazione. 

Il quotidiano riferisce che il giovane avrebbe dichiarato agli inquirenti libanesi di essere entrato in contatto con organizzazzioni terroristiche fuori dal Paese e quale fosse il suo compito. Le indagini starebbero quindi cercando di verificare la versione del giovane. 

La smentita del legale getta ulteriore confusione in una vicenda che, sin dalle prime battute, aveva presentato numerosissimi punti interrogativi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento