Cartigliano, furti alla Pro Loco: incastrata baby gang

Grazie ad un’attività informativa minuziosa, oltre che a riscontri di vario genere fra cui immagini di videosorveglianza, i carabinieri di Nove riuscivano a fare terra bruciata intorno a quattro ragazzi, tre minorenni ed un maggiorenne

I carabinieri della Stazione Nove, guidati dal Luogotenente Davide Peruzzo, hanno condotto una prolungata attività di indagine e riscontri a seguito di un furto avvenuti il 25 agosto scorso presso la Pro Loco di Cartigliano.

Nei guai sono finiti quattro ragazzi, due maggiorenni stranieri residenti a Cartigliano e Rosà, un maggiorenne italiano di Tezze sul Brenta e un minore straniero residente a Bassano del Grappa, che dovranno ora rispondere di furto aggravato in concorso

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I furti

Alcuni soggetti travisati erano entrati nei locali della Pro Loco di Via Cappello, adiacente alla sede del Comune, dopo aver forzato la porta di ingresso. Nella circostanza i malfattori avevano asportato generi alimentari di vario tipo, taniche di gasolio, un computer ed altre attrezzature, per un valore di oltre 1500 euro non coperto da assicurazione.

Le indagini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, 601 casi in più: "Nessuna escalation, sono arrivati gli esiti", altri 119 nel Vicentino

  • Gravissimo fatto di sangue, accoltellata una donna: è in ospedale in condizioni critiche

  • Coronavirus, da lunedì i cittadini possono richiedere i buoni spesa: ecco come fare

  • Ospedale chiuso per Coronavirus, il bambino nasce al pronto soccorso grazie all'ostetrica

  • La fugassa vicentina, un soffice dolce della tradizione pasquale

  • Gf vip, vince Paola Di Benedetto: montepremi alla Protezione civile

Torna su
VicenzaToday è in caricamento