Cronaca

Suicidi sventati, latitanti e giovani piromani: il lungo agosto dei carabinieri

Decine di pattuglie della Compagnia di Bassano e delle otto stazioni dipendenti hanno pattugliato il territorio, vigilando sulla sicurezza degli abitati e delle strade, con centinaia di veicoli e persone controllate

La parte terminale dell’estate, in particolar modo la settimana di Ferragosto, presenta da sempre criticità di sicurezza per l’assenza di gran parte della popolazione che si reca in ferie: consci di tale eventualità i Carabinieri della Compagnia di Bassano hanno messo in campo un notevole dispiegamento di forze.

Decine di pattuglie della Compagnia e delle otto stazioni dipendenti hanno pattugliato il territorio, vigilando sulla sicurezza degli abitati e delle strade, con centinaia di veicoli e persone controllate.

In tale quadro preventivo sono stati effettuati numerosi interventi, tra cui.

L’8 agosto è stato trovato, ad opera della Radiomobile, un uomo a Campolongo allontanatosi da Monticello Conte Otto con presunti intenti suicidi, un pronto intervento che ha scongiurato esiti potenzialmente irrimediabili.

Il 17 agosto è stata rintracciata, ad opera della Stazione di Romano d’Ezzelino, una 47enne pregiudicata napoletana, Rosaria Marigliano, ricercata per furto ed estorsione commessi in Marghera verso la fine del 2014; arrestata e tradotta presso la Casa Circondariale Femminile di Venezia, dovrà scontare ancora 2 anni e 5 mesi di reclusione.

Il 19 agosto c'è stata la denuncia, ad opera della Radiomobile, di un 25enne neopatentato di Bassano del Grappa, sorpreso alle prime ore del giorno in Via Salita Brocchi con un tasso alcolemico di oltre 1,5; la patente è stata ritirata per l’inoltro alla Prefettura di Vicenza.

Il 20 agosto una pattuglia Radiomobile ha denunciato  un 30enne marocchino per ubriachezza molesta e procurato allarme, in quanto richiedeva l’intervento di una pattuglia alla Centrale Operativa “112” vagheggiando di essere inseguito da tre individui.

Il 21 agosto l’intervento, in serata, presso l’ex ditta “LAMETAL” di Valstagna, dove alcuni minori avevano appiccato il fuoco a scatoloni e legno. Sono stati rintracciati ed identificati 11 fra ragazzi e ragazze, le cui responsabilità in ordine all’incendio saranno valutate dagli inquirenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidi sventati, latitanti e giovani piromani: il lungo agosto dei carabinieri

VicenzaToday è in caricamento