rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca San Bortolo / Via Cricoli

Partono i lavori al campo nomadi per 300mila euro, ma è polemica

I lavori previsti per viale Cricoli sono sostanzialmente di tipo igienico sanitario e sono stati quantificati in 230 mila euro, mentre gli interventi di allestimento dell'area di accoglienza temporanea, anch'essi interamente pagati dallo Stato, ammontano a 79.500 euro

Via libera della giunta comunale alla convenzione con la Prefettura di Venezia che consente al Comune di Vicenza di introitare 309.500 euro per sistemare il campo di via Cricoli e spostare durante i lavori i nomadi in un'altra area attrezzata. Il documento che individua i compiti di Comune e Prefettura di Venezia, delegata dallo Stato a gestire l'erogazione dei fondi per l'emergenza nomadi in Veneto, è stato approvato martedì su proposta dell'assessore alla cura urbana Cristina Balbi.

BERLATO, PDL: "USARLI PER I VICENTINI IN CRISI"

I lavori previsti per viale Cricoli sono sostanzialmente di tipo igienico sanitario e sono stati quantificati in 230 mila euro, mentre gli interventi di allestimento dell'area di accoglienza temporanea, anch'essi interamente pagati dallo Stato, ammontano a 79.500 euro e riguarderanno, oltre al trasferimento, gli allacciamenti elettrici, all'acquedotto e alle fognature.

“Ora che sono state rilasciate tutte le autorizzazioni previste – ha dichiarato l'assessore Balbi - da quella idraulica del genio civile che farà anche delle opere sull'argine dell'Astichello, a quella della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, all'attestazione della compatibilità urbanistica certificata dagli uffici comunali, possiamo procedere con i lavori che metteranno fine alla situazione di degrado igienico sanitario del campo dove vivono anche numerosi bambini. A brevissimo decideremo in modo definitivo quale sarà l'area che ospiterà i nomadi durante i mesi di cantiere, ma ci stiamo orientando verso uno spazio che, una volta attrezzato grazie al finanziamento statale, possa essere riutilizzato anche per altri motivi, ad esempio in caso di emergenze di protezione civile”.


Ristretti e dettati dalla convenzione i tempi dell'operazione: progettazione esecutiva degli interventi e programma dello spostamento dei nomadi entro 45 giorni dalla firma della convenzione, trasferimento nell'area provvisoria entro primavera, conclusione dei lavori alla fine di luglio 2014, rientro delle famiglie in viale Cricoli per fine estate e rendicontazione finale alla Prefettura di Venezia entro il 30 settembre 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partono i lavori al campo nomadi per 300mila euro, ma è polemica

VicenzaToday è in caricamento