rotate-mobile
Cronaca Strada della Carpaneda

Campo nomadi temporaneo a Ponte Alto: è già protesta

I tecnici del Comune di Vicenza stanno facendo dei rilievi nell'area verde di via Carpaneda, dietro al Centro orafo. Il sindaco di Creazzo ha già scritto a Variati e ci sarebbero malumori tra residenti ed esercenti

Potrebbe essere l'area verde di 10mila mq, alle spalle del Centro orafo, la sede provvisoria scelta dal comune per le 90 famiglie nomadi del campo di viale Cricoli, che tra pochi mesi verrà interessato da una importante riqualificazione. Tecnici del Comune di Vicenza sono stati "avvistati" mentre compivano alcune rilevazioni, necessarie ai lavori per rendere utilizzabile il terreno. A tal fine sono stati destinati circa 80mila euro. 


Immediata la reazione del sindaco di Creazzo che, riporta Il Giornale di Vicenza, ha scritto al collega Variati, facedogli notare che a 300 metri c'è il campo del suo comune, con famiglie di etnia diversa: "Problemi di ordine pubblico", avrebbe sottolineato. Tranquille le imprese del Centro orafo, blindate e sorvegliate da decine di videocamere, meno i residenti di via Carpaneda ed i titolari di locali ed attività commerciali, che avrebbero già manifestato la loro contrarietà al progetto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo nomadi temporaneo a Ponte Alto: è già protesta

VicenzaToday è in caricamento