Cronaca campo marzo

Campo Marzo, vertice in prefettura: controlli costanti ed espulsioni

La situazione a Campo Marzo è di emergenza per questo le autorità hanno studiato un piano d'intervento straordinario. Il Comune chiede di allontanare gli spacciatori ma le procedure sono complicate. Intanto arrivano tre nuove telcamere

Prolungato il piano speciale per la sicurezza in Campo Marzo: martedì vertice tra prefetto, forze dell’ordine, amministrazione comunale e polizia locale per studiare le prossime mosse contro il degrado. 

Come riportato nelle pagine de Il Giornale di Vicenza, dal Comune, rappresentato dall'assessore alla sicurezza Dario Rotondi e dal sindaco Achille Variati, è arrivata la richiesta di procedere con maggior forza alle espulsioni degli spacciatori che spesso sono ultranoti alle forze dell'ordine. Misure, avverte la questura difficili però da attuare.

Il punto della situazione: dopo l'escalation delle scorse settimane, con tre persone finite in ospedale in quella che sembra essere una battaglia per il territorio tra diversi gruppi di spacciatori, le operazioni straordinarie hanno portato alcuni risultati. Ogni giorno sono sono stati controllati tra i 50 e 90 sospetti, un pregiudicato nigeriano è stato inviato al Cie di Torino, in cinque sono stati denunciati, e diversi quantitativi di droga sono stati tolti dalle strade. Controllare però non basta più, per questo il Comune pensa a misure straordinarie: nel parco arriveranno tre nuove telecamere, mentre sono pronte le ordinanze per prolungare la chiusura notturna dei locali della zona che servono alcolici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo Marzo, vertice in prefettura: controlli costanti ed espulsioni
VicenzaToday è in caricamento