Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Campo Marzo

Campo Marzo: Stacchio con Salvini e Zaia alla "Festa della sicurezza"

Dalle 14 di sabato avrà inizio l'evento organizzato dal "Comitato in difesa dei cittadini onesti vittime dell´ingiustizia" e dagli amici del benzinaio e del gioielliere Robertino Zancan

"Mi auguro che non ci siano comizi". Così Graziano Stacchio, il benzinaio di Nanto, a poche ore dal grande evento che è in programma sabato alle 14, in Campo Marzo a Vicenza, la "Festa della sicurezza". 

Aggiornamento ore 17: Sono circa un migliaio le persone in Campo Marzo che hanno ascoltato gli intreventi delle personalità presenti. Sul palco anche Graziano Stacchio, che ha lamentato l'assenza del sindaco di Vicenza, Achille Variati, oltre a ringraziare i politici presenti. Il fine è quello di modificare la legge sulle misure cautelari per i i reati predatori. 

SALVINI "E' drammatico dover dedicare un sabato pomeriggio alla sicurezza che invece dovrebbe essere una cosa scontata". Cosi' il leader della Lega Matteo Salvini. Il segretario del Carroccio non ha esitato a commentare la decisione di Flavio Tosi di candidarsi in Vento contro Luca Zaia. "Non solo il leader della destra sono il leader delle Lega che sta crescendo - ha precisato Salvini - e quindi a Tosi dico auguri, ha scelto Alfano e io scelgo Zaia. Berlusconi scegliera' la Lega con un accordo locale perche' sa che abbiamo lavorato bene insieme e per il benessere dei Veneti. Noi ragioniamo di programmi, di contenuti. Oggi la scelta, in Veneto, e' tutti contro Zaia o con Zaia. Le nostre porte sono aperte anche per gli indipendentisti. Del resto da una parte c'e' la Moretti con Renzi che hanno deciso di riaccentrare tutto, dall'altra parte ci siamo noi". Piuttosto definitivo il giudizio di Salvini anche nei confronti di Tosi sul piano piu' personale che politico: "Uno che si candida contro Zaia e fino a due giorni fa lo ha sostenuto - ha detto il leader del Carroccio - ha dei problemi. Non mi sento un dittatore sono stato anche troppo paziente". Prima di scendere dal palco e' arrivato anche il colpo, piuttosto duro e diretto contro gli avversari di centro-sinistra: "Chiederemo - ha concluso Salvini - l'incriminazione di Matteo Renzi e di Angelino Alfano per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina".



Lui sarà ovviamente l'ospite d'onore, ma, ancora una volta, le sue parole sono un appello alla moderazione e contro la strumentalizzazione politica. Infatti all'evento, organizzato dal “Comitato in difesa dei cittadini onesti vittime dell´ingiustizia” e dagli amici di Stacchio e del gioielliere Robertino Zancan, è prevista la partecipazione di numerosi esponenti di partito, in testa il governatore Luca Zaia ed il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, ma anche il segretario provinciale Antonio Mondardo, oltre a rappresentati di Forza Italia e di Fratelli d'Italia, tra cui il sindaco di Albettone Joe Formaggio, l'ideatore delle famose magliette "Io sto con Stacchio". Non mancheranno anche rappresentanti dei sindacati delle forze dell'ordine. 

Nelle intenzioni degli organizzatori, l'evento vuole essere un momento di incontro delle "persone perbene" e sono previsti "interventi, ringraziamenti e premiazioni", con punti di ristoro, area giochi, musica e sport. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo Marzo: Stacchio con Salvini e Zaia alla "Festa della sicurezza"

VicenzaToday è in caricamento