rotate-mobile
Cronaca Tezze sul Brenta

Cade da una scala, operaio perde la vita

La tragedia è avvenuta mercoledì mattina. Andrea Soligo, 25 anni, è precipitato da un'altezza di quattro metri riportando un trauma cranico che gli è risultato fatale

Tragedia sul lavoro a Tezze sul Brenta. Nella mattinata di mercoledì 5 gennaio un operaio di 25 anni, Andrea Soligo, è deceduto in seguito a un grave trauma cranico riportato cadendo da un'altezza di quattro metri. Secondo i primi rilievi il giovane, verso le 10:45 sarebbe precipitato da una scala mentre stava lavorando all’interno della proprietà della Fen Impianti, in via Sole, zona industriale artigianale della frazione Belvedere. 

Sul posto è arrivata un'ambulanza del Suem ma, purtroppo, i tentativi di rianimazione da parte del personale medico sono stati inutili. L'uomo è spirato poco dopo a causa delle ferite riportate. Soligo, come riporta Trevisotoday, era dipendente della Veneta Impianti di Riese Pio X (Tv) e padre di due figli. La vittima viveva con la moglie Giorgia Nicole (sposata il 1° giugno del 2019) e i figli Niccolò e Talia di 4 e 2 anni, in un appartamento di via Carducci, a Vedelago, in provincia di Treviso. In precedenza la coppia aveva vissuto a Riese Pio X. Sulla tragedia il nucleo Spisal ha svolto accertamenti con i carabinieri. La Procura di Vicenza aprirà un'inchiesta.

«Una tragedia immensa che apre un nuovo anno dopo un 2021 che ha visto già moltissime vittime sul lavoro - ha commentato il sindaco di Vedelago, Cristina Andretta  - Non ci sono parole: solo sgomento, cordoglio e dispiacere per la vittima, sua moglie, i figli piccolissimi e chi lo amava».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade da una scala, operaio perde la vita

VicenzaToday è in caricamento