Cronaca

Una ciclista cade scendendo dal monte e un free climber vola dalla parete di roccia: due interventi del Soccorso Alpino

I soccorritori hanno prima assistito una ragazza, dopo una rovinosa caduta dalla bici, con una sospetta frattura al gomito e poi un 23enne che ha sbattuto la testa dopo il volo. Entrambi sono finiti in ospedale in codice giallo 

Il Monte Ventolone a Galzignano Terme

Alle 10.45 circa di domenica una squadra del Soccorso alpino di Padova, che stava prestando assistenza lungo il percorso della Granfondo Spaccapria, è intervenuta per una ciclista finita a terra dopo aver perso il controllo della propria mountain bike. Alla ragazza, M.T., 23 anni, di Montebello Vicentino, che stava scendendo dal Monte Ventolone, a Galzignano Terme (PD) e aveva riportato una sospetta frattura al gomito, è stato immobilizzato il braccio.

Una volta caricata in barella, è stata trasportata per oltre due chilometri a piedi, per essere poi affidata all'ambulanza partita per l'ospedale di Abano.

Passate le 13, i soccorritori si sono spostati sul luogo di un secondo incidente, dove si trovavano già i reperibili. Salendo primo di cordata una via del settore Piramide a Lumignano, a Longare, infatti un freeclimber, D.D., 23 anni, di Rubano (PD), era volato cadendo e terra e sbattendo la testa.

I soccorritori, dieci in tutto comprese due infermiere di stazione, gli hanno prestato le prime cure per un probabile lieve trauma cranico e poi lo hanno accompagnato all'ambulanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una ciclista cade scendendo dal monte e un free climber vola dalla parete di roccia: due interventi del Soccorso Alpino

VicenzaToday è in caricamento