Volo di cento metri sugli Écrins: muore alpinista 41enne

Tragedia sul versante francese delle Alpi. Sonia Bof, manager bellunese residente a Vicenza, è precipitata nel vuoto durante una cordata 

Sonia Bof (foto da Facebook)

Un grande amore per la montagna e una vitalità incredibile, accompagnati sempre da un gran sorriso. Amici e familiari ricordano e piangono così Sonia Bof, 41enne residente a Vicenza e nata a  Colderù, frazione di Lentiai nel Bellunese, che ha perso la vita alla vigilia di Ferragosto scivolando per oltre cento metri durante una scalata sul massiccio francese degli Ecrins, nelle Alpi del Delfinato.

«Conoscendoti ti starai già annoiando a stare là su...se scendi un po' ti prometto una sbronza tra amiche, a casa di Franci, x parlare delle paturnie dei maschi...e ci aspetta il nostro Sass d'Ortiga in alternata...la nostra cordata femminile», scrive una sua amica su Facebook, in uno dei tanti post  ricordano l’alpinista.

Sonia era assieme a due amici vicentini di 28 e 46 anni, e stava scendendo da  una parete del versante settentrionale dell’Ecrins quando, verso le 13:30 del 14 agosto, ha perso l’appiglio, forse per una distrazione, ed è caduta nel vuoto. La cordata era di ritorno da una vetta di 3300 metri, uno dei 50 picchi del massiccio. L’alpinista è stata raggiunta dall’elicottero dei soccorsi francesi ma per lei non c’era purtroppo più nulla da fare. Il suo corpo è stato portato a valle e la polizia ha aperto un fascicolo sull’incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i famigliari, la comunità di Lentiai e i moltissimi amici che aveva in città, la notizia della tragedia è stato un colpo durissimo. Sonia aveva una grande passione per la montagna, coltivata assieme a  una carriera professionale brillante. Aveva frequentato  il Liceo Dal Piaz a Feltre e poi si era laureata in architettura.  Dopo varie esperienze era approdata alla divisione ristorazione del Pastificio Giovanni Rana di Verona e dal 2017 lavorava all’Aspiag Service di Vicenza, dove si era trasferita

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 2 giugno cade l'obbligo di mascherina all'aperto

  • Perde il controllo della moto e si schianta contro un muro: muore 22enne

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Travolta da un'auto: muore donna di 55 anni

  • Centauro esce di strada mentre sta percorrendo il Costo: ferito 55enne

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento