Apre la variante alla Sp 500 in direzione est, un'opera attesa da oltre 20 anni

Si tratta di una grande vittoria per gli amministratori locali dei comuni di Brendola e Montecchio Maggiore. Un collegamento che consentirà di dirottare fuori dall'abitato di Alte Ceccato una parte importante dei 30mila mezzi in transito quotidiano nella zona

Il progetto

Una bretella di collegamento tra i comuni di Brendola e Montecchio, la "variante alla Sp 500 in direzione est”, un'opera attesa da 20 anni e che da giovedì, alle ore 10, sarà aperta al transito.

Si tratta di un collegamento lungo un 1,5 km tra la Sp 246 e il casello di Montecchio Maggiore. Una strada larga circa 4 metri per corsia, che consentirà di dirottare fuori dall’abitato di Alte Ceccato una parte importante dei 30mila mezzi in transito quotidiano nella zona. Un'opera fortemente voluta dalle amministrazioni comunali interessate.

Nel 2011, 16 sindaci del vicentino tra i quali il primo cittadino di Brendola, Renato Ceron, e Milena Cecchetto di Montecchio Maggiore, avevano strappato l'accordo del via ai lavori nella sede veronese della Brescia Padova. Cantieri aperti l'anno successivo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento