rotate-mobile
Cronaca Schio

Il braccio destro del boss scappa dalla comunità: arrestato

D.J, di origini messicane ma residente a Schio, è stato rintracciato nel Trevigiano dopo essere fuggito da una comunità a Marghera, dove scontava la pena per i reati commessi da minorenne con la baby gang di piazzale Falcone e Borsellino

I  carabinieri della stazione di Cison di Valmarino hanno arrestato per evasione un 18enne, D.J, di origini messicane ma residente a Schio. Il giovane è stato fermato da una pattuglia mentre camminava lungo la strada nella località dell'alta trevigiana.

Dagli accertamenti è emerso che il 18enne stesse scontando la pena di un anno e sei mesi di reclusione presso una comunità educativa di recupero a Marghera dopo una condanna per estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Gli episodi di cui lui si rese protagonista risalgono al periodo tra il 2016 e il 2018 a Schio, quando il giovane era ancora minorenne. Il giovane era uno dei più feroci componenti della baby gang di piazzale Falcone e Borsellino, resasi responsabile di numerosi reati. I ragazzini non esitavano a far uso della forza del branco per commettere estorsioni e rapine. 

D.J., è stato chiarito, si è allontanato dalla comunità di recupero e i carabinieri lo hanno quindi arrestato e, su disposizione della Procura dei ninori di Venezia, riaccompagnato presso la struttura di Marghera dove si trovava prima della fuga. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il braccio destro del boss scappa dalla comunità: arrestato

VicenzaToday è in caricamento