rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Laghetto / Via Sant'Antonino

Bomba day a Vicenza il 25 aprile: "Disinnesco tra i più delicati e complessi"

Il capitano Salvatore Toscano, del Secondo reggimento genio guastatori di Trento, spiega la difficoltà dell'operazione e risponde a Cicero: "Nessuna manomissione recente"

"Uno dei disinneschi piu' complessi e delicati affrontati in Europa". Così definisce il "bomba day" il capitano Salvatore Toscano, del Secondo reggimento genio guastatori di Trento, che con i suoi uomini avra' il compito di rendere inerme il residuato bellico nell'area dell'ex aeroporto di Vicenza.

SPECIALE BOMBA DAY: TUTTE LE INFORMAZIONI

Il capitano risponde anche ai dubbi dell'assessore Claudio Cicero, che sospetta che la bomba sia stata "aperta come una scatoletta di tonno". "Sull'ordigno non sono state rilevate manomissioni recenti - ha spiegato Toscano - l'apertura visibile e' stata praticata subito dopo il lancio durante la Seconda Guerra Mondiale o negli anni immediatamente successivi". "Quello squarcio - precisa Toscano - ci ha permesso di fare analisi dettagliate sulla tipologia dell'esplosivo che, per il particolare contenuto di alluminio, si e' rivelato estremamente potente. Anche la terza spoletta, inoltre, e' risultata essere armata". "Cio' aumenta ulteriormente - tiene a precisare il capitano - la pericolosita' della bomba da disinnescare con modalita' che diventeranno un caso di studio per l'intera Nato. Il rischio e' reale".


Martedì e' stato ufficializzato che il Centro direzionale di coordinamento, aperto dalle ore 5 e da cui saranno dirette tutte le fasi dell'evacuazione, verra' ospitato in Fiera a Vicenza, ritenuto un luogo migliore, anche per una maggiore disponibilita' di spazi, rispetto alla Prefettura. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba day a Vicenza il 25 aprile: "Disinnesco tra i più delicati e complessi"

VicenzaToday è in caricamento