Cronaca

Bassano, inseguimento folle: scappa ai 160 all'ora in mezzo alle case

Quando ha visto i lampeggianti dei carabinieri invece di fermarsi ha spinto sull'acceleratore. Dopo un breve inseguimento in mezzo al centro abitato la corsa di un collaudatore di automobili si è però fermata sulla recinzione di una casa

Immagine d'archivio

Sarebbe un collaudatore di treviso l'uomo fermato sabato notte dopo che alla guida della sua automobile aveva creato il panico sulle strade di Cartigliano, Rosà e Tezze sul Brenta cercando di scappare dai carabinieri

Attorno alle 22 , gli uomini dell'arma di pattuglia nella zona di Rosà hanno intercettato un veicolo che viaggiava zigzagando per le strade del centro. Pensando si trattasse di un ubriaco, i militari hanno intimato l'alt al guidatore che, invece di fermarsi, ha spinto a tavoletta il piede sull'acceleratore. In pochi attimi un normale controllo si è trasformato in un vero e proprio inseguimento sul filo dei 160 km/h. L'automobilista, come impazzito, ha imboccato più di qualche via in contro mano resistendo anche alle cariche della gazzella. 

Fortunatamente la sua corsa si è interrotta  senza gravi conseguenze. L'uomo è andato a schiantarsi sulla recinzione di un'abitazione all'incrocio tra via Concordia e via Repubblica a Tezze sul Brenta.  Il trevigiano, uscito praticamente incolume dall'incidente, dora dovrà rispondere di diversi capi d'imputazione e pagari sanzioni amministrative per oltre mille euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassano, inseguimento folle: scappa ai 160 all'ora in mezzo alle case

VicenzaToday è in caricamento