rotate-mobile
Cronaca Bassano del Grappa / Via Santa Caterina

Bassano, i giocatori della Virtus tornano a scuola per la festa del libro

Venerdì mattina particolare per gli alluni delle scuole elementari di Bassano che in occasione della giornata mondiale del libro hanno potuto giocare ed incontrare gli atleti della Virtus Bassano. I giocatori hanno condiviso le storie e i libri della loro infanzia con mille alluni

Niente scuola per  gli oltre mille alluni delle scuole elementari bassanesi, che venerdì mattina hanno celebrato la giornata mondiale del libro. Con loro anche  sei giocatori  della Virtus Bassano, tornati tra i banchi per  raccontare il proprio libro preferito dell'infanzia.

La manifestazione è stata organizzata dal Comune di Bassano del Grappa, al "Parco Ragazzi del '99".  I piccoli partecipanti hanno sfilato per le strade cittadine brandendo il proprio libro preferito, al grido dello slogan scelto per la manifestazione: "I libri sono come la mente, funzionano solo se li apri".  

Giunti al parco con i ragazzi, i giocatori hanno quindi raccontato alla propria piccola platea un libro diverso: Gianvito Misuraca ha illustrato ai giovani lettori "Il Piccolo Principe" Antoine de Saint-Exupéry, Roberto Candido ha scelto per l'occasione di narrare le avventure di "Peter Pan" personaggio nato dalla penna di Barrie, Michael Fabbro ha presentato il libro "Zanna Bianca" di London, Marcello Falzerano ha raccontato "La fabbrica di Cioccolato" di Dahl, Giacomo Cenetti ha parlato delle gesta di Robin Hood raccolte da Dumas e Gianluca Laurenti ha descritto "Il Libro della Giungla" di Kipling.

Tanti gli autografi firmati, i gadget consegnati e le curiosità dei piccoli rivolte ai nostri calciatori sui libri letti e sul mondo del calcio, perché lo sport e la lettura non sono mondi così distanti come magari può sembrare in apparenza”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassano, i giocatori della Virtus tornano a scuola per la festa del libro

VicenzaToday è in caricamento