rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Bassano del Grappa

Bassano del Grappa, intesa trovata tra il CISA e il Comune per il restauro del ponte degli Alpini

Il CISA (Centro Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza) e i vertici dell'amministrazione comunale di Bassano del Grappa si sono incontrati con soprintendente Magani per appoggiare il progetto di restauro del ponte degli Alpini, previsto per i prossimi due anni

Collaborazione piena tra il CISA (Centro Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza) e l'amministrazione comunale di Bassano del Grappa sul progetto di restauro e consolidamento del ponte degli Alpini in vista dell'avvio del cantiere per i prossimi due anni. Si è svolto un incontro con il sindaco bassanese Riccardo Poletto, il vicesindaco Roberto Campagnolo, il dirigente dei lavori pubblici Walter Stocco, il soprintendente Fabrizio Magani, il gruppo di progettazione interno con Diego Pozza e con la direttrice dei lavori Viviana Bonato insieme con i professori Claudio Modena e Giovanni Carbonara, mentre per il CISA c'erano il presidente del consiglio scientifico, Howard Burns, il prof. Mario Piana e il direttore Guido Beltrame.

Il primo cittadino di Bassano si dice soddisfatto della situazione: "Dopo aver ricevuto un ottima accoglienza con una discussione interessante, il CISA ha manifestato grande interesse nei confronti della necessità di restauro del ponte. E' una disponibilità reciproca, che durerà anche nei prossimi mesi." E' stato stabilito in agenda un altro appuntamento tra un paio di mesi a Bassano riguardante la pavimentazione del ponte più le scelte stilistiche e i materiali collegati.

Soddisfazione anche da parte del CISA con il presidente Howard Bunrs, che ha sottolineato la necessità di questo intervento: "Abbiamo approfondito il tema della pavimentazione originaria del ponte con una relazione, condivisa con soprintendenza e amministrazione comunale di Bassano. Per noi è un piacere e un dovere mettere a disposizione le nostre competenze scientifiche, come fatto all'intervento della Basilica Palladina e del Teatro Olimpico."

Infine il soprintendente Fabrizio Magani ha confermato la bontà dell'operazione: "L'intera amministrazione statale dei beni culturali è a disposizione per sostenere il progetto di restauro del ponte degli Alpini. L'incontro con il CISA è stato importante per la verifica tecnica del lavoro fin qui svolto, che noi condividiamo in pieno."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassano del Grappa, intesa trovata tra il CISA e il Comune per il restauro del ponte degli Alpini

VicenzaToday è in caricamento