rotate-mobile
Cronaca Arzignano

Arzignano, l'eutanasia di Oriella Cazzanello, a processo per aver agevolato il suicidio

Aiutò l'amica vicentina a raggiungere la Svizzera per l'eutanasia, il giudice lo rinvia a processo. Il ligure dovrà presentarsi in aula il prossimo settembre

Lo scorso gennaio accompagno l'amica Oriella Cazzanello, 80enne di Arzignao, in Svizzera per farle ricevere la dolce morte, dovrà risponderne in tribunale il prossimo settembre. 

Come riportato da il Gazzettino, il pubblico ministero contesta a A.T. Ligure, portiere d'albergo a Chiavari, di aver agevolato il suicidio dell'ottantenne. La donna avviso i parenti poco prima dell'intervento per recuperare le sue ceneri. 

Sullo sfondo della vicenda anche le sorti dell'eredità dell'80enne: il portiere ligure potrebbe incassare 800 mila euro. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arzignano, l'eutanasia di Oriella Cazzanello, a processo per aver agevolato il suicidio

VicenzaToday è in caricamento