rotate-mobile
Cronaca Arzignano

Arzignano, controlli a tappeto sugli alloggi affittati a extracomunitari

Effettuate 136 ispezioni di abitazioni su richiesta di idoneità alloggio al fine di ottenere un rinnovo del permesso di soggiorno. Un'abitazione su 5 è risultata irregolare

Particolarmente intensa l'attività di controllo della polizia locale di Arzignano sugli alloggi abitati da cittadini extracomunitari nel 2016. Tali controlli sono effettuati al fine di verificare il rispetto delle comuni regole di civile convivenza e di sicurezza. In totale sono stati effettuati 289 controlli nel corso dell'anno, alcune volte su segnalazione dei cittadini e nella maggior parte su iniziativa della polizia locale arzignanese.

Sono state effettuate 136 ispezioni di abitazioni su richiesta di idoneità alloggio. Si tratta di interventi che sono stati effettuati laddove vi sia stata una richiesta di idoneità da parte di un cittadino extracomunitario al fine di ottenere un rinnovo del permesso di soggiorno.

153 ispezioni sono state invece effettuate a seguito della presentazione di una richiesta di ospitalità. Tali controlli avvengono quando un cittadino extracomunitario richiede di poter ospitare altri cittadini nel proprio alloggio. Nel complesso gli agenti di polizia municipale hanno riscontrato 59 irregolarità (circa il 20%).

In 55 casi sono state elevate sanzioni per mancato rispetto delle norme che regolano l’ospitalità dei cittadini extracomunitari e per mancato rispetto parametri abitativi idoneità alloggio regolamento polizia urbana. Le ispezioni in questi casi hanno rilevato all'interno dell'alloggio un numero superiore di persone rispetto ai parametri abitativi dello stesso. 4 sanzioni sono state invece elevate per mancato rispetto delle norme relative alla installazione di parabole e altri apparati ricettivi. 


Ai 289 controlli ispettivi si aggiungono altri 172 controlli della documentazione relativi all'ospitalità che non hanno comportato un sopralluogo. “Si tratta di un'attività -precisa il sindaco di Arzignano, Giorgio Gentilin- che abbiamo promosso e supportato fin da subito poiché l'irregolarità dell'occupazione di un alloggio è spesso legata alla clandestinità. L'obiettivo -continua Gentilin- è quello di garantire la maggior sicurezza abitativa a tutti i cittadini soprattutto sotto il profilo sanitario”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arzignano, controlli a tappeto sugli alloggi affittati a extracomunitari

VicenzaToday è in caricamento