Arzignano, conceria sversa vicino a depuratore: scoperta grazie alle telecamere

Lo sversamento aveva origine dalle condotte della fognaturadella zona industriale di Arzignano. Individuata in una conceria della zona l’origine dello sversamento, provocato dalla rottura di una condotta interna

Lo scorso venerdì 20 luglio il personale tecnico di Acque del Chiampo SpA ha chiesto l’intervento di ARPAV per uno sversamento nella roggia di Arzignano, nelle vicinanze del depuratore consortile, di reflui di probabile origine conciaria. Lo riferisce l'Arpav in un comunicato. I tecnici del Dipartimento di Vicenza si sono recati sul posto per le verifiche del caso.

Lo sversamento nella roggia aveva origine dalle condotte della fognatura delle acque meteoriche della zona industriale di Arzignano. Ulteriori controlli, effettuati con l’ausilio di telecamere in collaborazione con i tecnici di Acque del Chiampo, hanno individuato in una conceria della zona l’origine dello sversamento, provocato dalla rottura di una condotta interna. Sono state quindi eseguite le attività necessarie per bloccare lo scarico e bonificare i condotti fognari. Il tecnici di ARPAV si sono recati sul posto anche la mattina successiva per verificare la situazione e controllare le opere di messa in sicurezza del sito.

Campioni dei reflui sono stati consegnati ai laboratori ARPAV di Verona per le analisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • L'Emisfero apre i battenti alle Cattane, Cestaro: «Il nostro primo pensiero è stato ai dipendenti»

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Torna su
VicenzaToday è in caricamento