rotate-mobile
Cronaca

Arzignano: cacciatore aveva oltre 200 esemplari protetti nel freezer, addio licenza

L'operazione della polizia provinciale è partita da un iniziale sequestro di 18 uccelli proibiti. Nella sua abitazione è stata trovata la "scorta", oltre a trappole fuori legge

Dovrà dire addio alla licenza di caccia l'uomo pizzicato con oltre 200 esemplari di uccelli di specie protetta nel freezer.

Nei giorni scorsi, durante un servizio di controllo sull'attività venatoria in comune di Arzignano, una pattuglia di tre agenti della polizia provinciale ha potuto accertare che tale V.F. stava praticando la caccia da appostamento ed aveva abbattuto 18 uccelli di specie protette e particolarmente protette (pispole, fanelli, cardellini, fringuelli). Avendo fondato motivo di ritenere che l'attività illecita si protraesse da tempo, gli accertamenti sono stati estesi tramite una perquisizione all'abitazione del cacciatore, dove sono stati rinvenuti conservati in un freezer 208 uccelletti appartenenti a specie protette (pispole, fanelli, frosoni, prispoloni, verdoni....) che costituivano evidentemente il frutto dell'attività illecita della stagione di caccia.


Presso l'abitazione sono state inoltre trovate due trappole per l'uccellagione attivate, delle reti da uccellagione ed alcuni uccelli vivi catturati con i suddetti mezzi vietati. I mezzi vietati e la fauna protetta sono stati sottoposti a sequestro e l'interessato segnalato all'autorità giudiziaria per i reati di uccellagione, abbattimento e detenzione di fauna protetta e particolarmente protetta. Per i reati contestati, oltre a pesanti ammende penali, è prevista la revoca della licenza di caccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arzignano: cacciatore aveva oltre 200 esemplari protetti nel freezer, addio licenza

VicenzaToday è in caricamento