La strada come una discarica: responsabile identificato grazie a Facebook

L'episodio era stato segnalato sui social media grazie ai quali un cittadino della zona ha fornito preziose informazioni per risalire al responsabile dell’atto, poi multato con 500 euro

"Conferire i rifiuti nel modo corretto è uno dei doveri del cittadino, perché l’abbandono o il mancato differenziamento costituiscono un danno all’ambiente, al decoro urbano e agli stessi cittadini che si ripartiscono le spese di un conferimento sbagliato”.

Lo dichiara il sindaco di Arzignano, Giorgio Gentilin, dopo che la Polizia Locale, in seguito ad alcune indagini, è riuscita a risalire all’identità di un cittadino che aveva abbandonato una notevole quantità di rifiuti indifferenziati accanto alla campana del vetro in via Magellano a Villaggio Giardino, nella serata dello scorso 23 luglio.

L’episodio era stato segnalato sui social media (nel gruppo Facebook “Sei di Arzignano se…”) e un cittadino della zona ha fornito preziose informazioni al vicecomandante Antonio Berto, per risalire al responsabile dell’atto. La Polizia Locale si è portata immediatamente sul posto per documentare quanto accaduto e risalire al proprietario del mezzo che si era fermato per scaricare l’immondizia.

L’uomo, un cittadino di origine indiana, ha riferito che aveva prestato il proprio furgone (un furgone Citroen finestrato) ad un amico connazionale, il quale lo aveva utilizzato per il trasporto di materiali per una festa che si era tenuta a Castelgomberto. Finita la festa aveva pensato bene di portare i rifiuti dove gli era più comodo, pensando di poterla fare franca.

Il proprietario del veicolo ha indicato quindi il nome del connazionale (S.M. di 49 anni residente ad Arzignano), che si è presentato in comando. A quest’ultimo è stata comminata la sanzione massima prevista dal regolamento sulla gestione dei rifiuti solidi urbani del comune di Arzignano (500 euro) “Proseguiremo nell’opera di controllo” –continua il sindaco- “ma è certo che la collaborazione dei cittadini è fondamentale, non solo se rispettano le aree di conferimento in modo corretto, ma anche e soprattutto se segnalano in maniera circostanziata questi vergognosi abbandoni di immondizie che non rendono sicuramente onore alla nostra bella città. Una volta individuati i responsabili saremo inflessibili nel punirli”.

Il sindaco ricorda infine come il regolamento di Polizia Locale e il regolamento per la gestione dei rifiuti solidi urbani siano chiari in merito. “Le multe –aggiunge Gentilin- vanno dai 25 ai 500 euro a seconda dell’entità della violazione e la scelta del Comune di Arzignano è quella di applicare sempre il massimo per quanto riguarda l’abbandono dei rifiuti. E’ ovvio –conclude il sindaco- che non vorremmo più trovarci in queste situazioni, ma i cittadini scorretti sono avvertiti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Foliage: ecco i luoghi più belli dove ammirarlo nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento