Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Arrestato profugo del Mali per le violenze su una 17enne padovana, era stato fotosegnalato a Vicenza

Il 22enne maliano era entrato nel programma di accoglienza dei profughi a Vicenza, è stato arrestato per aver violentato una minorenne a Padova. Bitonci: "Propongo la castrazione chimica"

Immagine d'archivio

Un richiedente asilo malese è stato arrestato giovedì dai carabinieri: ha aggredito sessualmente una studentessa 17enne. L'uomo era entrato ne programma di accoglienza a Vicenza.

L'episodio è avvenuto in un paese del padovano.  La ragazza è stata avvicinata dal maliano in bicicletta mentre passeggiava per la strada.  L'uomo le  si è avventando contro toccandole i seni. Fortunatamente la giovane è riuscita a scappare  raggiungendo in lacrime la casa del padre. Da li è partita la denuncia ai carabinieri che hanno facilmente individuato l'aggressore. 

Si tratta di J.K.  22enne sbarcato a Lampedusa  lo scorso 31 maggio. Le pratiche per la sua richiesta di asilo erano state espletate a Vicenza, ma dopo il fotosegnalmento alla caserma Sasso di lui non si sapeva più nulla. 

Il sindaco di Padova Bitoci ha commentato così l'episodio: "È vergognoso che girino per la città come cittadini normali: non lo sono. In questo caso propongo la castrazione chimica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato profugo del Mali per le violenze su una 17enne padovana, era stato fotosegnalato a Vicenza

VicenzaToday è in caricamento