rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca Arcugnano

Arcugnano, l'Anfiteatro marittimo berico non è antico

La Sovrintendenza archeologica del Veneto, accompagnata dai carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio culturale, ha visitato il sito alcuni giorni fa, riscontrando che l'intera struttura è frutto di un progetto e un cantiere recenti

Non c'è nulla di antico nell'Anfiteatro Marittimo Berico di Arcugnano, nemmeno l'idea. 

Come riferisce Il Corriere del Veneto, nei giorni scorsi alcuni funzionari della Sovrintendenza archeologica del Veneto, accompagnati dai carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio culturale si sono recati nella struttura, salita alla ribalta delle cronache il mese scorso, e hanno constato che "la struttura in pietra a forma semi ellittica, sorta sul fianco della collina che degrada verso la valle della Fontega, è recente". La relazione è stata consegnata alla procura di Vicenza, dove è stato aperto un fascicolo per presunte irregolarità edilizie. 


Al centro di questa grottesca vicenda, c'è il signor Franco Malosso von Rosenfranz che aveva lanciato il "Porto degli Angeli" con siti e comunicati per poi dargli piena visibilità con una conferenza su Borgo Berga con annessa visita al "gioiello", descritto come risalente al periodo Paleoveneto. Secondo la Sovrintendenza, invece, laghetto, gradoni e sculture sono di recente fattura, priva, dettaglio non secondario, di qualsiasi autorizzazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcugnano, l'Anfiteatro marittimo berico non è antico

VicenzaToday è in caricamento