rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

Anziano denuncia il furto del fucile da caccia, ma era in casa: i parenti glielo avevano nascosto

I carabinieri intervenuti, vista l'età dell'uomo, 93 anni, hanno sequestrato l'arma

Un signore del 1931, residente a Vicenza, nel corso della giornata di martedì, ha chiamato il 113 riferendo di aver subito il furto del proprio fucile da caccia legittimamente detenuto. Non ricordava, però, le circostanze di tempo e di luogo in cui il furto era avvenuto. Gli agenti della Polizia di Stato si sono quindi recati subito presso il suo domicilio per verificare la situazione.

In presenza dei poliziotti, l’uomo ha però cambiato versione, riferendo di non essere sicuro di aver subito un furto, bensì era forse più probabile che avesse riposto il fucile da qualche parte all’interno del suo appartamento, pur non riuscendo a trovarlo.

A quel punto, in considerazione dei chiari segni di difficoltà dell’anziano signore, i poliziotti hanno contattato un parente, il quale ha confermato che l’uomo aveva un fucile da caccia ma – proprio a causa dell’età avanzata – l’arma era stata nascosta dagli stessi parenti, sempre all’interno dell’appartamento, in modo che l’anziano non potesse recuperarlo.

Il fucile è stato quindi trovato dagli agenti occultato sopra un armadio e ritirato in via cautelare con sequestro amministrativo, proprio in considerazione della verosimile perdita dei requisiti psico-fisici per il possesso dell’arma. Il fucile è stato quindi portato in questura, dove rimane custodito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano denuncia il furto del fucile da caccia, ma era in casa: i parenti glielo avevano nascosto

VicenzaToday è in caricamento