menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Andrea Casuscelli dal suo profilo Instagram

Foto di Andrea Casuscelli dal suo profilo Instagram

Lo attirano in una trappola, giovane pestato da una baby gang

La vittima, Andrea Casuscelli, modello e attore vicentino, ha raccontato di essere stato adescato da un falso fotografo per un servizio. Ad aspettarlo un gruppo di ragazzini che l'hanno violentemente aggredito

Picchiato da un gruppo di ragazzini senza motivo dopo essere stato attirato in un parco a Bertesinella da un falso fotografo che l'aveva contattato per un servizio fotografico. La vicenda, raccontata con un post su Instagram dalla stessa vittima, Andrea Casuscelli, modello e attore vicentino ventenne, è sul tavolo della questura con una denuncia mentre lui è finito all'ospedale con il volto tumefatto e, come da referto, doppia frattura composta oculo-mandibolare allo zigomo destro, oltre al danneggiamento dei suoi oggetti personali. L'episodio è accaduto nella serata di domenica. 

Andrea ha raccontato di essere stato contattato via social da uno studente con la scusa di parlare di un servizio fotografico, in quanto modello. All'appuntamento al parco vicino alla chiesa si è però presentato un gruppo di giovanissimi che l'hanno subito assalito. «Ho subito percosse per ben tre volte consecutive da un gruppo di ragazzini di eta? compresa tra i 15 e 18, senza apparente motivo e tantomeno un accenno di umanita?. Fortunatamente non devo essere operato. Poi ho denunciato l’avvenimento in questura e si procedera? tramite un processo penale costituendomi parte civile. Intendo denunciare quanto successo perche? ritengo irreale che, di questi tempi, la violenza cosi? come l’isolamento dato dal bullismo o cyberbullismo, per giunta realizzati attraverso la dinamica del branco, siano comportamenti utilizzati», ha spiegato Andrea.

Dopo un paio di tentativi di fuga, con tanto di inseguimento del branco, Andrea viene riempito di botte tre volte, fino a che un automobilista di passaggio non lo soccorre e riesce a chiamare il 113. Gli agenti arrivano sul posto ma degli aggressori non c'è più nessuna traccia. Il giovane modello viene medicato al pronto soccorso del San Bortolo con una prognosi di poco meno di un mese. La polizia sta indagando sull'accaduto, alla ricerca dei responsabili. 

«Cio? che mi preoccupa ancor di piu? e? l’avvenire della nostra generazione, noi che saremo il futuro composto da tali menti ottuse e totalmente irrazionali. Spero con questa denuncia di poter aiutare chi ha subito violenza e far cessare, nel mio piccolo, tali dinamiche fallaci ed irruente. Se sei o ti trovi in una situazione di pericolo, chiama il numero: 1522 E? importante tornare a sensibilizzare gli animi poiche? siamo esseri umani, non macchine da guerra». È questo l'appello lanciato da Andrea, con l'invito di chiamare il numero antiviolenza nel caso qualcuno dovesse trovarsi in situazioni di pericolo, vittima di bullismo, come quella che lui ha vissuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Attualità

Covid-19, contagiata una operatrice sanitaria già vaccinata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento