Incendio sull'Altopiano, in cenere 8mila metri tra bosco e prato: si cercano i responsabili

Allarme rientrato per il rogo che nel tardo pomeriggio di giovedì ha visto impegnate diverse squadre dei vigili del fuoco e dei forestali. Le operazioni sono terminate verso le 23. Il comandante dei carabinieri forestali: «Molto probabile il dolo, ora iniziano le indagini»

Un paesaggio di cenere è quello che rimane in una vasta area boschiva e di prato sul monte Rasta in località Camporovere. L'Altopiano di Asiago si sveglia con un nuova ferita al suo territorio dopo la catastrofe dello scorso ottobre. Ma se in quel caso è stata la forza della natura, sugli incendi scoppiati ieri c'è quasi sicuramente la mano dell'uomo. Su questo il comandante dei carabineri forestali, Gianni Dalla Vecchia, ha pochi dubbi: «Il fatto doloso è molto probabile visto che sono partiti più focolai, ora naturalmente faremo tutte le indagini del caso».

INCENDIO SULL'ALTOPIANO: I DETTAGLI

L'emergenza sull'Altopiano è rientrata verso le 23 di giovedì sera con lo spegnimento di tutti i focolai e le prime operazioni di bonifica, continuate nella mattinata di venerdì da parte dei tecnici della Regione. Molte le squadre impegnate tra i carabinieri forestali e vigili del fuoco di Asiago e di Schio per domare un incendio che poteva estendersi ulteriolmente e creare dei grossi problemi. 

Un primo bilancio dei danni parla di 4mila metri di bosco bruciato - una parte del quale con alberi abbattuti dal maltempo dello scorso ottobre - e altrettanti di prato ridotto in cenere. «I dati precisi non ci sono ancora - conclude Dalla Vecchia - ma stimiamo circa 8 mila metri quadrati, un incendio che per fortuna siamo riusciti a contenere e che, se lasciato al suo evolversi, poteva creare complicazioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

Torna su
VicenzaToday è in caricamento