Allarme polpette avvelenate al Lago di Fimon: morti un gatto e un rapace

Una zona verde molto frequentata sembra essere oggetto di una pratica crudele che colpisce indistintamente sia la fauna selvatica che gli animali domestici

È allerta bocconi avvelenati sui monti Berici. Delle polpette di carne contenenti topicida sono stati trovati nei giorni scorsi tra i comuni di Nanto e Arzignano, in zona Lago di Fimon. I bocconi letali, contenenti una sostanza granulare di colore azzurro,  sarebbero responsabbili della morte di un pojana e di un gatto domestico. 

La cronaca segnala episodi analoghi in vari comuni della provincia: dalla cintura urbana di Vicenza fino a Marostica e all'Altopiano di Asiago. La raccomandazione delle associazioni e delle guardie zoofile è quella di prestare la massima attenzione, sopratutto in una zona come quella del Lago di Fimon, luogo in cui molto spesso i proprietari di cani domestici portano "Fido" a passeggiare. 'Faremo presto il punto della situazione e dei sopralluoghi su questa pratica criminale che purtroppo ogni anno miete delle vittime". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento