rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Sigaretta proibita in stazione: spray urticante sul ferroviere

L'episodio è avvenuto nella stazione di San Bonifacio. Denunciata una 51enne vicentina

Ci ha pensato una lite, intorno alle 7.30 del mattino di venerdì, a rompere la routine quotidiana di alcuni lavoratori in attesa di prendere il treno, la quale si è conclusa con la denuncia di L.C., 51enne vicentina e pregiudicata. 

Tutto è avvenuto all’interno della sala d’aspetto della stazione ferroviaria di San Bonifacio, come ha riferito l'Arma: un uomo, impiegato del luogo, si sarebbe avvicinato ad un individuo che stava fumando una sigaretta al chiuso. Alla richiesta del dipendente di uscire dalla sala, nella quale è in vigore il divieto di fumare, ne sarebbe scaturito però il litigio, al quale avrebbe partecipato la moglie del secondo, ovvero proprio L.C. Questa avrebbe preso parte attivamente alla discussione e ad un certo punto avrebbe estratto dalla borsetta una bomboletta di spray urticante, spruzzando il contenuto sul volto dell'impiegato. 


È scattato a quel punto l'intervento dei carabinieri della stazione di San Bonifacio, che avrebbero individuato ed identificato i coinvolti, sequestrato la bomboletta e denunciato all'autorità giudiziaria la donna per lesioni personali aggravate.

La vittima dell’aggressione è stata visitata dai sanitari del Pronto Soccorso dell’ospedale di San Bonifacio, che gli hanno diagnosticato un eritema congiuntivale bilaterale giudicato guaribile in 10 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigaretta proibita in stazione: spray urticante sul ferroviere

VicenzaToday è in caricamento