menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vanno al lavoro e lasciano a casa la figlia di 10 anni: il padre chiama il 112

Mamma, convivente e sorellastra hanno raccomandato alla piccola di non aprire a nessuno e di chiamarli in caso di necessità con il telefono cellulare che le avevano dato

Nella mattinata di martedì i carabinieri sono intervenuti a Vicenza a seguito della segnalazione di abbandono di minore.

La richiesta di intervento ai militari dell'Arma è arrivata da un 61enne, residente in un comune dell’Alto Vicentino, che dopo essersi recato nell’abitazione della ex convivente ha constatato che la figlia di 10 anni, avuta dalla loro relazione, si trovava da sola a casa chiusa all’interno.

Arrivati sul posto i carabinieri hanno raggiunto l’appartamento dove ad accoglierli hanno trovato la bimba che, alla presenza del padre, riferiva che la mamma, l’attuale suo convivente e la sorellastra erano usciti qualche ora prima per motivi di lavoro, raccomandandole di non aprire a nessuno e di chiamarli in caso di necessità con il telefono cellulare che le avevano lasciato.

Sul posto, poco dopo, sono arrivati l'attuale convivente della madre e la sorellastra, mentre la mamma della bambina nonostante le chiamate al telefono non è stata rintracciata. La minore è stata quindi affidata alla sorellastra e dell’accaduto è stata informata l’Autorità Giudiziaria per le valutazioni del caso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

  • Attualità

    Vaccini, «Il Veneto troppo indietro nelle somministrazioni»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento