Cronaca Schiavon

A Vicenza e provincia le campane suonano a festa per Parolin

Un gesto con cui la Chiesa berica ha voluto esprimere la stima e l'affetto che il clero e i fedeli vicentini hanno sempre nutrito per questo sacerdote nato vicino a Bassano anche se lontano dal Veneto dai primi anni Ottanta

Quando è giunta la notizia della nomina a Segretario di Stato Vaticano di mons. Pietro Parolin molte campane della diocesi di Vicenza hanno suonato a festa poco dopo mezzogiorno. Un gesto con cui la Chiesa berica ha voluto esprimere la stima e l'affetto che il clero e i fedeli vicentini hanno sempre nutrito per questo sacerdote nato vicino a Schiavon, Bassano, anche se lontano dal Veneto dai primi anni Ottanta. CHI E'


I COMMENTI Di Parolin la Diocesi di Vicenza sottolinea le doti di "grande umanità, la profonda fede e la fine intelligenza". Il Vescovo di Vicenza mons. Beniamino Pizziol ha subito inviato una lettera di congratulazioni a mons. Parolin manifestando la gioia della Chiesa vicentina per questa nomina che rappresenta "un onore" per tutta la Diocesi, assicurandogli la vicinanza e la preghiera per il delicatissimo incarico che gli è stato affidato. Nonostante i diversi incarichi ricoperti a servizio della Santa Sede a Roma e in diverse parti del mondo in oltre trent'anni di servizio, mons. Parolin ha sempre mantenuto un legame con la propria comunità parrocchiale di origine (Longa di Schiavon) e con la diocesi berica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Vicenza e provincia le campane suonano a festa per Parolin

VicenzaToday è in caricamento