rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca

Ricotta sarda scaduta, sedici vicentini ricoverati

Brutta avventura per una comitiva di pensionati vicentini, in vacanza in Sardegna. L'organizzatore del viaggio ha sporto denuncia contro l'agriturismo sassarese, in cui avevano consumato ricotta forse scaduta

Doveva essere una settimana di relax, divertimento, immersione nella natura. Per qualche giorno lo è stata, la vacanza di un gruppo di pensionati vicentini che aveva preso parte ad un viaggio organizzato dalla "Sardinia srl", una società specializzata in gite turistiche a tema. Ma poi è arrivata quella cena, in un agriturismo del sassarese che li ha mandati tutti ko. Ventisei persone, fra cui 16 vicentini, sono stati male tanto che la metà di loro è dovuta ricorrere alle cure dell'ospedale per un'intossicazione alimentare che ha causato vomito, nausea, diarrea e altri sintomi simili, durati qualche giorno.

Fin da subito, sul banco degli imputati è finita la cena all'agriturismo, e in particolare la ricotta di pecora che era stata servita come antipasto e, secondo alcuni, era stata utilizzata anche all'interno di un dolce.

È stata proprio l'organizzazione infatti a sporgere denuncia per lesioni. L'obiettivo, oltre che l'avvio di un'indagine penale, è anche quello di chiedere i danni per risarcire coloro i quali sono stati male e per ripianare le spese delle mancate visite successive oltre ai costi subiti per rifare il programma del viaggio. La segnalazione è stata subito presa in esame dai carabinieri del, che avrebbero - stando a quanto sostenuto da alcuni turisti - compiuto un sopralluogo all'agriturismo, dove sarebbero stati trovati degli alimenti in cattivo stato di conservazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricotta sarda scaduta, sedici vicentini ricoverati

VicenzaToday è in caricamento