rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca Recoaro Terme / Localita' Calisarda

Proseguono gli arrivi dei profughi, altri 21 a Recoaro. Rivolta dei sindaci

I giovani maliani, rifugiati politici, si fermeranno un paio di mesi nella località termale. In Veneto esplode la polemica, "non sappiamo dove metterli"

Chissà cosa avranno pensato, arrivando nella comunità San Gaetano, sul passo Xon: dal Mali a Recoaro Terme il passo non è breve. Ma ce l'hanno fatta, ottenendo lo status di profugo. Lavoravano in Libia da un anno e sono fuggiti durante la rivolta. Hanno tutti un'età compresa tra i 20 e i 30 anni e la comunità può garantire vitto e alloggio, ma è allarme per i vestiti e altri beni di prima necessità. Si spera nel buon cuore dei paesani ma non si gestisce un'emergenza immigrazione solo con la buona volontà. E' quello che pensano i sindaci veneti, riunitisi con l'Anci. Le strutture sono ormai sature, ormai gli arrivi superano le 200 unità. Il governatore Luca Zaia cerca di tamponare: "Non abbiamo ricevuto una quota elevata quanto altre regioni, ma oggettivamente sarebbe difficile gestirne altri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proseguono gli arrivi dei profughi, altri 21 a Recoaro. Rivolta dei sindaci

VicenzaToday è in caricamento