rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca Centro Storico

Giretto in bici, oltre 2.300 ciclisti sui ceck point. Vicenza in pole position

Successo per il primo campionato italiano della ciclabilità urbana. Vicenza può puntare alla "maglia rosa". Sono stati 2.300 i ciclisti rilevati nei tre check-point della città. La "gara" ha contagiato anche gli studenti del liceo Quadri

Con 2.300 biciclette, 2.963 pedoni e 1.826 auto, Vicenza cala sul tavolo i numeri per ottenere la maglia rosa. Le cifre sono quelle del Giretto d'Italia, la gara a distanza tra 26 realtà del territorio italiano che premia il Comune capace di collezionare più ciclisti nell'arco di due ore. Tanti quelli che sono circolati per le vie del centro e nei tre check-point posizionati a Levà degli Angeli, via Carducci e corso Santi Felice e Fortunato. Basteranno per ricevere l'ambito premio? C'è attesa per le classifiche dei prossimi giorni. "Il mio ego -racconta Michele Mutterle, referente della commissione tecnica di Tuttinbici mentre in piazza Matteotti consegna i gadget ai ciclisti - è come una camera d'aria che durante la mattinata si è gonfiata minuto dopo minuto. Sono contento di veder passare così tante biciclette". Tanti i ciclisti che si fermano al gazebo posto davanti al teatro Olimpico. Il contributo più significativo, però, si registra in via Carducci, davanti al liceo Quadri. Dalle 7.45 in poi è un continuo arrivo di biciclette. Alla fine il bilancio della mattinata è positivo. "Speriamo che questi numeri siano sufficienti per ottenere il primo posto - conclude Mutterle - anche se, a dire la verità, è difficile competere con altre città che da tempo sono attrezzate per favorire la mobilità su due ruote. Si veda ad esempio Padova".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giretto in bici, oltre 2.300 ciclisti sui ceck point. Vicenza in pole position

VicenzaToday è in caricamento