Cos’è il bonus luce, gas 2020 e come ottenerlo

E'possibile richiedere il bonus per motivi di disagio fisico, psicologico, malattia

Il Bonus Elettrico è l’agevolazione che riduce la spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Il Bonus è stato pensato per garantire un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica a due tipologie di famiglie: quelle in condizione di disagio economico e quelle presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute mantenuto in vita da apparecchiature domestiche elettromedicali.

Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Hanno diritto a usufruire dell’agevolazione quei clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale.

Requisito essenziale per entrambi i benefici:
- ISEE non è superiore a 7.500 euro. Nel caso di famiglie numerose (con più di 3 figli a carico), l’ISEE non deve invece superare i 20.000 euro.

- Modalità di acceso: rivolgersi ai CAF

È stato introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa annua per l'energia elettrica.

A chi è destinato?

Il bonus può essere richiesto da famiglie che hanno un disagio economico o fisico.

  • Il disagio fisico viene inteso come una malattia che costringe le persone ad usare apparecchi elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, elencati e riconosciuti dalla legge e pubblicati in Gazzetta Ufficiale.
  • Il disagio economico invece, corrisponde a redditi al di sotto di una certa soglia e a un numero determinato di persone che fanno parte della famiglia.

Chi può richiedere il bonus energia elettrico?

Nel caso del disagio economico ci sono alcuni parametri da rispettare. Il bonus può essere richiesto da chi ha una fornitura elettrica con queste caratteristiche:

  • fino a 3 kW, se il numero di persone residenti è fino a 4;
  • fino a 4,5 kW se il numero di persone residenti supera le 4.

Inoltre, si tiene conto anche dell’autocertificazione ISEE, con questi limiti:

  • con un reddito non superiore a 8.107,5 €;
  • nuclei familiari con più di tre figli a carico che hanno un reddito che non supera i 20.000 €.

Il bonus è cumulabile e si può ricevere l’agevolazione sia per disagio economico che per gravi condizioni di salute.

Nel caso di una persona che percepisce il Reddito di cittadinanza, l’agevolazione rimane in vigore come previsto dall’Art.5, comma 7 Decreto-Legge Reddito di Cittadinanza

Il valore del bonus elettrico

Ogni anno l’ARERA stabilisce il bonus che permette un risparmio del 20% annuo, ma lo sconto dipende dai componenti della famiglia:

  • per le famiglie con uno o due componenti è di 125 €;
  • per le famiglie con tre o quattro componenti hanno uno sconto pari a 153 €;
  • per i nuclei con oltre quattro componenti si arriva fino a 184 €.

Per quanto riguarda il bonus per disagio fisico dipende dal voltaggio e dal contratto sottoscritto.

Per contratti fino a 3 kW:

  • con consumi fino a 600 kWh all’anno si ha una riduzione di 193 €;
  • con consumi tra 600 e 1200 kWh all’anno il bonus arriva fino a 318 €;
  • con consumi oltre 1200 kWh all’anno si ha uno sconto di 460 €.  

Per contratti oltre 3 kW:

  • se i consumi arrivano fino a 600 kWh all’anno il bonus è di 452 €;
  • per consumi tra 600 e 1200 kWh all’anno l’agevolazione è di 572 €;
  • se i consumi superano i 1200 kWh all’anno si ha uno sconto di 692 €.

A chi presentare la domanda?

La domanda deve essere presentata al Caf che si occuperà di inviarla al Comune di residenza per autorizzare il fornitore di energia ad erogare il bonus.

Al Caf l’interessato dovrà presentare:

  • la certificazione ISEE del 2020;
  • la copia del proprio documento d’identità.

Se il titolare dell’utenza non può recarsi in un centro Caf, è possibile scegliere un delegato che dovrà allegare alla richiesta il documento d’identità, le informazioni relative al titolare dell’utenza, la sua residenza, lo stato di famiglia, il Pod della fornitura e le caratteristiche del contratto.

Per quanto riguarda il bonus per disagio fisico si deve presentare:

  • la certificazione ASL che attesti la necessità di utilizzare apparecchiature elettriche, la tipologia, l’indirizzo dove è in uso l’apparecchiatura e la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l’apparecchiatura;
  • il modulo B relativo al disagio fisico;
  • il codice POD e i Kw impiegati.

Come viene suddiviso il bonus e il rinnovo

Se l'agevolazione è stata concessa, nella bolletta c’è una comunicazione dell'Autorità che informa della concessione del diritto. Il bonus viene scontato in bolletta in più rate suddivise nei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.

Il bonus per disagio economico è riconosciuto per 12 mesi, al termine dei quali si deve rinnovare la richiesta circa un mese prima della scadenza dell'agevolazione in corso.

Il bonus per disagio fisico viene erogato fino a quando vengono utilizzate le apparecchiature mediche. 

Comune di Vicenza

  • l'intestatario del contratto di fornitura dell'energia elettrica con disagio economico in possesso di un Isee non superiore a 8.107,50 euro valido all'atto di richiesta;
  • l'intestatario del contratto di fornitura dell'energia elettrica con 4 o più figli a carico e in possesso di un Isee non superiore a 20.000 euro valido all'atto di richiesta.

Il bonus sociale energia elettrica per disagio economico è cumulabile con il bonus sociale energia elettrica per disagio fisico qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Importo della detrazione dalla bolletta per l'anno 2019

Per il disagio economico:

  • nucleo familiare 1-2 componenti: 132 euro
  • nucleo familiare 3-4 componenti: 161 euro
  • nucleo familiare oltre 4 componenti: 194 euro

Il valore del bonus viene aggiornato annualmente dall'Autorità dell'Energia entro il 31 dicembre per l'anno precedente.

Come fare

Recarsi in un Caf autorizzato con la seguente documentazione:

  1. attestazione Isee in corso di validità all'atto di richiesta;
  2. documento di identità valido;
  3. codice fiscale;
  4. ultima bolletta dell'energia elettrica (completa di tutti i fogli) da cui si possa ricavare il codice POD;
  5. eventuale delega in caso di domanda presentata da persona diversa dal titolare del contratto energia elettrica ;
  6. autocertificazione in caso di famiglia numerosa .

Il Caf rilascia l'attestazione di presentazione della domanda di agevolazione (che conferma
la trasmissione dei dati all'ente di distribuzione energetica e che l'agevolazione sarà applicata direttamente in bolletta).

Per ulteriori informazioni

Settore Servizi sociali
Tel. 0444222508 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30,
martedì e giovedì dalle 16.30 alle 18)

Il Bonus Energia per l'utenza elettrica e il gas è uno sconto in bolletta, introdotto dal Governo e messo in vigore dall'Autorità in collaborazione dei Comuni. Lo scopo del Bonus Energia è garantire un risparmio in bolletta alle famiglie in condizioni di disagio economico o fisico e alle famiglie numerose.

Prodotti online per il risparmio energetico

Come Risparmiare Energia Elettrica

Lampadina risparmio energetico

Lampadina a Led risparmio energetico

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per chi ha animali domestici: i segreti per una casa pulita e profumata

  • Tutti i rimedi per eliminare la ruggine

  • Come imbiancare casa da soli e ottenere un buon risultato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento