Scopri tutti gli usi del bicarbonato di sodio: ecco quelli che non ti aspetteresti mai

Se di questo tipo di sale conoscevi mille impieghi, ora ne scoprirai altri mille. Un utilissimo presidio igienizzante e per il benessere, indispensabile in tante situazioni a un costo davvero irrisorio

Dall’igiene personale, alla pulizia di frutta e verdura, dal lavaggio della biancheria in lavatrice, alla capacità di assorbire gli odori: con un costo irrisorio possiamo avere in casa un formidabile alleato per moltissime situazioni.

Economico e versatile il bicarbonato di sodio o baking soda è un sale bianco conosciuto da tutti per i suoi mille usi,  non può mai mancare in casa. C’è chi lo usa per come brillantante e chi per fare un pediluvio, chi per sbiancare i denti,  è un sale dalle funzioni praticamente infinite.

L’impiego del bicarbonato ha origini davvero antiche: già nell’antico Egitto una miscela di carbonato e bicarbonato di sodio veniva impiegata nei complessi processi di imbalsamazione, ed era già nota la sua efficacia per pulire cute e tessili.

Le qualità del bicarbonato: si tratta di un sale solubile in acqua, poco solubile nell’alcool, delicatamente abrasivo, impedisce la crescita dei funghi,  non irritante e non combustibile,  tra i componenti di tanti farmaci, cosmetici e anche detersivi. 

Il bicabonato di sodio (chiamato anche idrogenocarbonato di sodio o carbonato acido di sodio o carbonato monosodico), come l’aceto, può essere utilizzato in altri mille modi meno noti.

Come utilizzare il bicarbonato 


Bicchieri e calici splendenti. Se i calici da vino presentano macchie di vino o di calcare, riempiteli con acqua tiepida e aggiungete un cucchiaio (o 25 grammi) di bicarbonato; passateli delicatamente con una spugnetta non abrasiva e risciacquateli con cura: torneranno a splendere.

Teglie e piatto del microonde perfetto. Cospargete la teglia o il piatto rotante con il bicarbonato, lasciando riposare per alcuni minuti. Miscelate quattro parti di acqua e una di aceto bianco per preparare una soluzione da versare nella teglia o spruzzare nel piatto rotante. Il bicarbonato comincerà a frizzare, scrostando l’unto dalla superficie. Risciacquate e ammirate il risultato.

Potenziare l’azione del detersivo in lavatrice. Aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato nel cestello della lavatrice, si avrà un aumento dell’efficienza del detersivo tradizionale che utilizzate ad ogni lavaggio e si combatteranno i cattivi odori. Inoltre, morbidezza e brillantezza dei capi lavati aumenteranno.

Pulire i colini. Come pulire in maniera efficace i colini a maglia stretta che si usano in cucina? Lasciandoli bollire in una pentola con acqua e un cucchiaio di bicarbonato.

Kit da palestra senza odori. Eliminare il cattivo odore dai vestiti e dalle attrezzature che si usano in palestra, può risultare difficile anche dopo vari lavaggi. Provate a pulire borsoni e zaini con una pasta fatta da acqua e bicarbonato e lasciate a bagno gli abiti sportivi bacinella con acqua e bicarbonato prima di lavarli con il lavaggio tradizionale.

Fughe delle mattonelle splendenti. Create una pastella solida con acqua e bicarbonato. Lasciatela in posa sulle fughe delle piastrelle per almeno 4-6 ore, poi rimuovete con un panno in microfibra e il vedrete sparire il nero tra le mattonelle.

Frigo senza odori. Aprire la porta del frigo senza paura dei cattivi odori  possibile. Posizionate sul ripiano più alto dentro al frigo una ciotola piena di bicarbonato, curando di cambiarla ogni due mesi. Assorbirà gli odori sgradevoli e ne impedirà la formazione, igienizzando anche il vostro frigorifero e mantenendolo pulito.

Sturare le tubature. Se volete rimediare al lavandino intasato evitando di usare prodotti chimici molto inquinanti, il bicarbonato vi aiuterà. Versate una tazza di bicarbonato e mezza di aceto per liberare lo scarico in quindici minuti. In alternativa, fate bollire un litro e mezzo di acqua in una pentola, mescolate a parte 150 grammi di bicarbonato e 150 grammi di sale fino; gettate il composto nel tubo di scarico e subito dopo l’acqua bollente.

Via gli odori dalla lettiera del gatto. Per evitare di usare prodotti chimici nella gestione degli amici animali, usate il bicarbonato. In particolare, quando cambiate la sabbia nella lettiera del gatto, pulitela bene e cospargetene il fondo con una tazza di bicarbonato, che poi coprirete ancora con la nuova sabbiolina. La stessa tecnica può essere usata per le lettiere dei criceti per la pulizia delle mangiatoie degli uccellini.

Cesta della biancheria sporca… profumata. Per deodorare a lungo la cesta della biancheria, usate un sacchettino di tulle con dentro del bicarbonato, in grado di neutralizzare gli odori prodotti dagli indumenti sporchi e ridurne la carica batterica, prevenendo la formazione di umidità e muffe. Se la cesta è di plastica o vimini, potete pulirla periodicamente con una soluzione di bicarbonato e acqua calda da strofinare bene su tutta la superficie.

Materasso macchiato. Spesso capita che sul materasso rimangano delle macchie o aloni. Per eliminarli, sciogliete un po’ di bicarbonato in acqua calda (due cucchiai per un litro d’acqua) e imbevete un panno di cotone o microfibra nella soluzione. Passatelo delicatamente sulla macchia o su tutto il materasso. Per igienizzare l’intero materasso cospargetene l’intera superficie a secco con un colino, in modo da renderlo uniforme, senza versarne troppo. Lasciate agire per qualche ora e poi rimuovete i residui con l’aspirapolvere. Acari, batteri e cattivi odori spariranno.

Contro gli acari. Non solo sul materasso, ma anche sul vostro cuscino gli acari si annidano pericolosamente per la vostra salute e per la vostra igiene. Cospargete il cuscino di bicarbonato lasciandolo agire per una notte intera, poi rimuovere il tutto con l’aspirapolvere. Così facendo, oltre a igienizzare il cuscino, rimuoverete anche i cattivi odori dall’aspirapolvere.

Contro la muffa. Per rimuovere i residui di muffa su pareti o su mobili, preparate una soluzione con due cucchiai di bicarbonato, 700 ml di acqua, due cucchiai di acqua ossigenata da 30-40 volumi e due cucchiai di sale fino. Spruzzatelo con un vaporizzatore e lasciatelo agire, rimuovendo i residui di muffa con l’ausilio di uno spazzolino o di una spugnetta.


Inoltre diventa un pratico detersivo ecologico fai da te

Spray al bicarbonato per la cucina

Potete realizzare, ad esempio, uno spray al bicarbonato, soluzione ottimale per la pulitura di vetri, lavello e piano lavoro per la cucina, oltre che per la pulizia di forno e frigo. Potete perfino utilizzare questo spray per un pre-trattamento dei piatti prima di farli finire in lavastoviglie. Per realizzare questo semplice e utile prodotto bastano 48 grammi di bicarbonato di sodio e mezzo litro d’acqua. L’ideale sarebbe utilizzare acqua distillata, perché purtroppo l’acqua del rubinetto contiene comunque del calcare che, ad esempio, tende a lasciare dei fastidiosi aloni sui vetri. Il processo di realizzazione comunque è semplicissimo: basta, infatti, mettere dell’acqua in un apposito contenitore e aggiungere gradatamente il bicarbonato, mescolando il tutto e sciogliendo eventuali grumi: a questo punto, potrete mettere il composto in uno spruzzino vuoto e pulito e iniziare subito ad utilizzarlo.

Crema al bicarbonato per il bagno

Per una perfetta pulizia del bagno, soprattutto dei sanitari, e delle pentole con residui di cibo leggermente bruciato, l’ideale è la crema detergente al bicarbonato. La sua leggera proprietà abrasiva la rende ottimale per queste superfici, mentre l’olio essenziale di timo e bergamotto aggiunto contiene preziose caratteristiche antibatteriche. Per fare questa crema basta un solo cucchiaio di bicarbonato di sodio, acqua quanto basta, due gocce di detersivo per piatti (ancor meglio se biologico) e altre due gocce, in questo caso dell’olio essenziale delle profumazioni sopra elencate. Per realizzare il composto è necessario anche in questo amalgamare il tutto al meglio, in questo caso ottenendo un composto dalla consistenza simile allo yogurt.

Brillantante fai da te

Un altro consiglio utile per la pulizia della vostra casa è quello del brillantante fai da te, utilissimo per le sue proprietà disincrostanti e anti-calcare. La realizzazione in questo caso richiede 150 gr di acido citrico e un litro di acqua distillata, possibilmente tiepida, dove l’uno viene sciolto nell’altra. Se l’acqua distillata negli altri composti era preferibile, in questo è decisamente obbligatoria per la corretta creazione e messa in opera del prodotto.

Ammorbidente per la lavatrice

Se volete un ammorbidente fai da te per lavare i vostri capi in lavatrice, non pensate a chissà che cosa usare. Potete benissimo utilizzare un po’ d’aceto, che sicuramente avrete in dispensa. L’aceto va aggiunto all’acqua del lavaggio, ricordandosi comunque di non versarlo direttamente sui panni, ma nell’apposito scomparto predisposto per le sostanze che fanno da ammorbidenti. L’aceto usato per ammorbidire riesce anche ad accentuare il profumo del detersivo solitamente impiegato per fare il bucato. L’altro vantaggio che si ottiene è quello che riguarda il fissaggio dei colori, soprattutto quando lavate per la prima volta dei capi di abbigliamento nuovi.

Detersivo per i piatti al limone

Per fare un detersivo ecologico per i piatti, potete utilizzare i seguenti ingredienti: 8 limoni, 800 ml d’acqua, 300 grammi di sale e 200 ml d’aceto. Fate bollire i limoni in acqua abbondante, finché non diventano morbidi. Tagliateli in piccoli pezzi e passateli al frullatore, fino a ridurli in poltiglia. Filtrate il tutto attraverso un colino e aggiungete l’acqua, l’aceto e il sale. Portate il tutto a bollore, mescolando per bene. La giusta consistenza implica che il composto non sia né troppo liquido né troppo denso. Fate raffreddare e conservate in un contenitore apposito.

Come assorbiodori: mettere un contenitore aperto (es. bicchiere o tazza) pieno di bicarbonato nel frigo, in armadietti chiusi, nella scarpiera. Sostituire ogni due mesi. Igiene personale - Per un bagno rilassante: versare 200g nella vasca. - Per un pediluvio emolliente: 2 cucchiai ogni litro d'acqua ben calda.

 Negozi che vendono il cloruro di sodio e prodotti per la cura della casa e della persona a VIcenza

Tigotá
B, Viale Trieste, 25
0444 302962


Tigotà
Corso Andrea Palladio, 151
0444 525235


Tigotà
Piazza Castello, 22
0444 320761


Tigotà
Viale Verona, 65
0444 291327


 

Potrebbe interessarti

  • Montascale: cosa sono, come installarli e dove trovarli a Vicenza

I più letti della settimana

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

  • Montascale: cosa sono, come installarli e dove trovarli a Vicenza

Torna su
VicenzaToday è in caricamento